CIR | La battaglia tra Trevisani e Coppe nel Peugeot Competition Top 208 al San Marino Rally

La cronaca della tappa a San Marino del Peugeot Competition Top 208

Il Peugeot Competition Top 208, ospitato all'interno della tappa del CIR di San Marino, ha regalato una intensa lotta per il vertice tra Jacopo Trevisani e Lorenzo Coppe. Ritiro per Tommaso Ciuffi, il cui primato in classifica viene insidiato da Andrea Mazzocchi
CIR | La battaglia tra Trevisani e Coppe nel Peugeot Competition Top 208 al San Marino Rally

Il San Marino Rally 2018 ha assicurato agli appassionati una lotta senza quartiere nelle varie categorie e classi in programma, tra colpi di scena e ritiri eccellenti.
Anche nel monomarca Peugeot Competition Top 208, e nel CIR Junior e CIR 2 Ruote Motrici il livello della tenzone non è stato da meno, anzi. In questi tre format di gara a dominare è stato il giovane Jacopo Trevisani, classe 1994 e già campione nazionale Under 23 nel 2014. Il bresciano vince davanti a Lorenzo Coppe, mentre il leader tra i junior Tommaso Ciuffi fatica sulle strade del Titano e della Romagna e viene raggiunto nella generale da Andrea Mazzocchi, pur mantenendo ancora il primato.

San Marino Rally 2018: la cronaca della lotta per il vertice del Peugeot Competition Top 208 e delle classi R2B

E dire che il 24enne toscano dell’ACI Team Italia, con alle note Nicolò Gonella, aveva cominciato nei migliori dei modi il San Marino Rally, con ottimi tempo registrati nella prima parte e la lotta corpo a corpo con Damiano De Tommaso per la conquista del vertice del Campionato Junior. Dietro di loro Mazzocchi e la bagarre tra il vincitore del Peugeot Competition Raceday Terra 2017/2018 Alessandro Nerobutto, Coppe e Trevisani.
Il trentino pareva sulla strada giusta per poter insidiare le prime posizioni, ma nella terza speciale del primo giro sulla Monte Benedetto è costretto al ritiro proprio quando si era spinto al terzo posto. Il suo posto viene così preso da Coppe, in cerca di una prova che lo ripaghi della sua velocità sino ad oggi espressa: dietro di lui Trevisani e a seguire Michele Griso (che rientrava nella competizione Peugeot dopo essersi assentato in una gara), Stefano Strabello (rookie sulla 208 in cerca di un feeling con la vettura sempre più affinato), Davide Nicelli e Fabio Battilani, deciso a riscattarsi, a chiudere il gruppetto.

Le cose cambiano drasticamente sulla Sestino 2 dell’ultima giornata, PS numero 8 del programma: Ciuffi, reduce dai punti extra conquistati nella Power Stage dove ha ottenuto il miglior tempo, va fuoristrada, mentre De Tommaso fora ed è è costretto al cambio ruota. Al suo rientro si ritrova prossimo a Mazzocchi, che perde la sua posizione in testa a favore di Coppe, il quale alla fine dell’ottava speciali prende la leadership con Trevisani attardato di 4”9 e Mazzocchi con un gap più importante, ovvero 32”0. Alla pari di quest’ultimo, vanno dritti ed escono di tracciato anche Strabello e Griso.
Di conseguenza le ultime cinque PS diventano una questione privata tra Coppe e Trevisani, che se le suonano di santa ragione: il bresciano diminuisce il suo ritardo dal rivale feltrino arrivando a mezzo secondo da lui nella successiva prova, mentre nella decima avviene il sorpasso che però non è stato definitivo. Infatti nella speciale undici, l’ultimo giro della Sestino, Coppe si riporta al primo posto guidando la classifica per 1”8: Trevisani non si fa intimidire e si riprende la vetta nel penultimo stage con un vantaggio di 2”1, conservando il primato nella conclusiva San Marino 2, con 8” sul rivale. Più distanziato il terzo gradino del podio di Mazzocchi, a 42”5, seguito da Nicelli e Battilani.

Il Peugeot Competion Top 208 torna il prossimo 20-22 luglio con il sesto appuntamento del CIR, il Rally di Roma Capitale.

San Marino Rally 2018: La classifica Peugeot Competition Top 208 dopo il San Marino Rally 2018

1. Tommaso Ciuffi e Andrea Mazzocchi 36 punti, 3. Jacopo Trevisani 20; 4. Lorenzo Coppe 14; 5. Davide Nicelli 12; 6. #michelegriso 6; 7. Fabio Battilani 4; 8. Alessandro Nerobutto 3, 9. Stefano Strabello 2, 10. Nicola Fiorillo 1.

Leggi altri articoli in Monomarca

Commenti chiusi

Articoli correlati