CIR

CIR | Orange1 Racing, al San Marino Rally un ottimo secondo posto

Campedelli-Canton molto competitivi con la Ford Fiesta R5

Per Orange1 Racing si riaccende il Campionato Italiano Rally con l'appuntamento su terra che porta bene, nonostante qualche sfortuna.
CIR | Orange1 Racing, al San Marino Rally un ottimo secondo posto

Il weekend del 46esimo Rally San Marino, quinto appuntamento del CIR e primo su strade sterrate, si è concluso più che positivamente per Orange1 Racing. Infatti la coppia Simone CampedelliTania Canton con la Ford Fiesta R5 preparata da Vieffecorse ha concluso al secondo posto ed ora si rilancia nella Classifica Generale.

Si riaprono i giochi per Campedelli

Un colpaccio se si considera l’inaspettato ritiro degli attuali leader della classifica, Paolo Andreucci e Anna Andreussi, colpiti dalla rottura di un braccio durante la Prova Speciale 6. Anche un altro degli attesi protagonisti è stato afflitto da un pesante ritardo: Umberto Scandola. L’alfiere di Skoda Motorsport Italia ha visto parte del cerchione di una ruota disintegrarsi durante una PS, rendendo la vita difficile all’equipaggio prima ed ai meccanici dopo, dal momento che la sostituzione è costata parecchio tempo. A quanto pare il Rally di San Marino ha pareggiato le sorti per le Pantere Alate, che nei rally precedenti avevano subito due ritiri a causa di sfortune simili a quelle dei colleghi avversati. Ma dietro la medaglia d’argento c’è stato comunque un grande lavoro – ed un pizzico di dita incrociate in certi frangenti – dal momento che lo sterrato ha afflitto anche il motore della Fiesta arancio-bianca il Sabato mattina.

Il riassunto ed i commenti del Team

La prima giornata, cioè il Venerdì, si era conclusa nel migliore dei modi per Orange1 Racing con il primo posto provvisorio nella Generale, inseguiti a solo un decimo da Marchioro-Marchetti ed a 15 secondi dalla Peugeot di Andreucci. Il Sabato ha invece riservato un’amarezza inaspettata quando Campedelli sembrava già lanciato verso la prima vittoria stagionale. In un Rally che percepisce come quello di casa – cosa che ha confermato alla nostra Redazione nei giorni precedenti – il pilota di Cesena nulla ha potuto quando il quattro cilindri Ford ha cominciato a fare i capricci, togliendo potenza e di conseguenza secondi importanti ad ogni Prova Speciale. «Noi ci abbiamo provato fino all’ultimo dando forse il 120%, ma non avevamo abbastanza potenza. Peccato, complimenti ai vincitori. Noi secondi» ha commentato Campedelli attraverso i social, soddisfatto del piazzamento ma con un rammarico per la vittoria sfumata quando si stava dimostrando il più forte sin dalle prime fasi di questo 46° Rally San Marino. In Classifica Generale è ora terzo quando mancano tre appuntamenti.

Ma ancora una volta a dargli carica per il prossimo appuntamento, che si svolgerà a Roma a fine Luglio, interviene il Presidente di Orange1 Racing, Armando Donazzan: «Ho passato un weekend pieno di passione insieme alla nostra squadra che sta correndo per vincere il titolo Italiano Rally. Abbiamo fatto un passo in avanti importante ma siamo consapevoli che dobbiamo lavorare ancora tanto e non possiamo permetterci di commettere degli errori. Portiamo a casa un secondo posto conquistato con i denti perché anche questa volta la sfortuna ci ha bussato alla porta ma siamo stati più forti di lei. Andiamo a Roma e daremo ancora di più perché per sperare di riaprire i giochi possiamo solo puntare al gradino più alto del podio».

Leggi altri articoli in CIR

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati