Rallycross | Scatta il “Magico Weekend” svedese di Holjes, sesta prova del campionato

Sesto appuntamento con il Mondiale Rallycross 2018 in Svezia

Prima della pausa estiva, il Mondiale Rallycross 2018 fa tappa nello spettacolare circuito dell'Holjes Motorstadion, dove il pilota di casa Kristoffersson cercherà di allungare il passo in classifica e saldare la sua leadership. I dettagli della prova
Rallycross | Scatta il “Magico Weekend” svedese di Holjes, sesta prova del campionato

Il Campionato Mondiale Rallycross 2018 fa tappa in Svezia per il sesto round del calendario, in programma dal 29 giugno al 1 luglio all’Holjes Motorstadion. Il Magico Weekend, come è soprannominato, rappresenta la seconda prova consecutiva in terra scandinava dopo la precedente in Norvegia, nonché la gara dove giocherà in casa l’attuale leader del campionato, lo svedese Johan Kristoffersson (su Volkswagen Polo R).

Mondiale Rallycross 2018, tappa in Svezia: la pista di Holjes

Lo Swecon World RX of Sweden avrà luogo precisamente nella parte occidentale del Paese, nel pieno della foresta situata nella zona della contea del Värmland, dove appunto si trova l’Holjes Motorstadion o Höljesbanan in lingua locale. Inaugurato nel febbraio del 1976 e nato da una pista di go kart poi convertita al Rallycross, in un villaggio di 200 anime che poi nel tempo ha accolto più di 45.000 spettatori per l’evento, la venue è una delle più famose al mondo per quanto riguarda la disciplina su circuiti con fondi misti. Lunga 1,19 km e costituito al 60% di asfalto e al 40% terra, la pista ha debuttato sui palcoscenici internazionali solo nel 1991, in occasione della tappa svedese dell’European Rallycross Championship, mentre nel 1999 il circuito divenne la sede ufficiale dei campionati mondiali come appunto il Rallycross. La prova rappresenta inoltre il giro di boa del campionato di quest’anno, a cui seguirà una pausa di cinque settimane prima di ritornare in pista i primi di agosto in Canada.

Mondiale Rallycross 2018, tappa in Svezia: i favoriti

Abbiamo anticipato come l’idolo di casa Kristoffersson si presenti con tutti i favori del pronostico, e ne ha ben donde se consideriamo l’ultima esaltante performance ad Hell, quattro vittorie di tappe WRX 2018 su cinque, il trionfo all’Holjes lo scorso anno con, tanto per gradire, il record sul giro (00:41.448). Lo svedese che comanda in classifica generale con 135 punti (mentre il suo team PSRX Volkswagen Sweden, dove divide il box con il compagno di squadra norvegese ed attualmente terzo Petter Solberg, comanda tra le squadre con 237 punti), ma dovrà vedersela con il diretto inseguitore, Sébastien Loeb, attualmente secondo con 31 lunghezze di ritardo da Kristoffersson e già vincitore della tappa in Belgio di quest’anno, oltre ad essere salito sul podio di quattro eventi del 2018. Tuttavia il pluricampione WRC francese arriva dalla precedente prova ad Hell dove per la prima volta in stagione ha mancato la finale : gli farà forza il fatto che nelle due gare ad Holjes disputate in passato sia saluto sul podio e il fatto che il Team Peugeot Total ha provveduto a fornire a lui e al compagno di squadra Timmy Hansen la nuova versione della 208 WRX, con dei miglioramenti per quanto riguarda il telaio ed il motore.
Abbiamo detto di Petter Solberg, compagno di squadra di Kristoffersson, che con lo svedese stringe la tenaglia Volkswagen su Loeb in classifica, mentre sulle tracce del francese c’è anche Andreas Bakkerud per EKS Audi Sport: i tre sono divisi da solo tre punti nei piazzamenti per piloti, e sono ancora in gara per cercare di insidiare il primo posto dell’attuale leader (d’altronde mancano ancora sette tappe, inclusa quella nel Värmland di questo weekend, alla fine del campionato: le occasioni non mancano). In particolare Solberg vanta giusto un solo podio in Svezia e spera di mettere a segno il colpaccio che lo ripaghi di una potenzialità sino ad ora sprecata, mentre Bakkerud invece vinse due anni fa in questa tappa e non è praticamente mai sceso dal podio in quattro partecipazioni.
Tra gli altri piloti di casa citiamo anche il compagno di squadra di Bakkerud Mattias Ekstrom, vincitore ad Holjes nel 2014 e 2015, ma anche lo stesso Hansen, quinto nella precedente prova di Hell, intende migliorare i podi colti nella pista svedese per due volte in carriera. Anche il fratello più giovane nonché compagno di squadra, Kevin, intende dire la sua dopo il quarto posto in Norvegia, mentre sul versante dei piloti di casa (sei su 17 vetture WRX) citiamo i due della Olsbergs MSE (attualmente quinta in classifica), Robin Larsson e Kevin Eriksson.
Infine nella start list ci sarà anche il due volte campione DTM Timo Scheider, che torna nel Rallycross dopo averci gareggiato l’ultima volta, entrando pure in finale, nella tappa sudafricana dello scorso novembre. Il pilota tedesco guiderà la Seat Ibiza che utilizzò nel 2016, e sarà il portacolori della ALL-INKL.COM Munnich Motorsport.

Le dichiarazioni alla vigilia della tappa in Svezia del Mondiale Rallycross 2018

Johan Kristoffersson ricorda con piacere la vittoria dello scorso anno ad Holjes, «uno dei risultati più speciali della mia carriera», come lo definisce. E prosegue «Tutto ciò che posso fare è ripetere quell’exploit nell’imminente weekend. Gareggiare di fronte a così tanti tifosi ed appassionati è incredibile: vedere tutte quelle bandiere, e poi l’atmosfera, è qualcosa che ti porta al settimo cielo. E’ una cosa che amo molto. Peter [Solberg] ed io pensiamo entrambi che la vettura possa dare ancora qualcosa di più, ed è un aspetto interessante, e sicuramente avremo bisogno di quel qualcosa, perché la gara si sta facendo sempre più serrata tra noi piloti».
Paul Bellamy, WRX Managing Director per IMG, spiega perché il Magico Weekend di Holjes è così popolare tra gli appassionati: «La prova svedese del Mondiale Rallycross è una fusione spettacolare tra ciò che offre la gara e l’atmosfera fuori dalla pista, grazie all’entusiasmo dei fan. E considerando l’attuale leadership di Kristoffersson, gli spalti saranno un mare gialloblu, mentre il meteo sarà clemente visto che sarà previsto sole e quindi la gara si preannuncerà più calda che mai».
Infine Paul Coates, General Manager – Motorsport di Cooper Tire Europe, rimarca la spettacolarità e la difficoltà della pista, con rettilinei da sesta marcia, rapidi cambiamenti dallo sterrato all’asfalto e una serie di salti. «Questo significa che i pneumatici da Rallycross Cooper dovranno sostenere parecchie sollecitazioni estreme, ma grazie a materiali sofisticati e una fabbricazione ad hoc, le gomme non saranno soltanto capaci di sopportare l’impatto dopo un volo ma anche di reggere frenate improvvise e forze angolari».

La startlist della tappa in Svezia del Mondiale Rallycross 2018

 

1 Johan Kristoffersson SWE PSRX Volkswagen Svezia Volkswagen Polo R
4 Robin Larsson SWE Olsberg MSE Ford Fiesta
5 Mattias Ekstrom SWE EKS Audi Sport Audi S1
6 Janis Baumanis LVA Team Stard Ford Fiesta
7 Timur Timerzyanov RUS GRX Taneco Team Hyundai i20
9 Sebastien Loeb FRA Team Peugeot Total Peugeot 208
11 Petter Solberg PSRX Volkswagen Svezia Volkswagen Polo R
13 Andreas Bakkerud EKS Audi Sport Audi S1
21 Timmy Hansen SWE Team Peugeot Total Peugeot 208
36 Guerlain Chicherit FRA GC Kompetition Renault Megane RS
42 Oliver Bennett GBR Oliver Bennett BMW MINI Cooper
44 Timo Scheider DEU ALL-INKL.COM  Munnich Motorsport Seat Ibiza
66 Gregoire Demoustier BEL Sebastien Loeb Racing Peugeot 208
68 Niclas Gronholm FIN GRX Taneco Team Hyundai i20
71 Kevin Hansen SWE Team Peugeot Total Peugeot 208
74 Jerome Grosset-Janin FRA GC Kompetition Renault Megane RS
96 Kevin Eriksson SWE Olsberg MSE Ford Fiesta

Crediti Immagine di Copertina: Ufficio Stampa FIA

Leggi altri articoli in Primo Piano

Commenti chiusi

Articoli correlati