Blancpain | 3 Ore di Silverstone, la start list dei team per la prova endurance

Team, case e piloti partecipanti nelle quattro classi

Blancpain - Torna la Blancpain Endurance Cup che fa tappa a Silverstone: in classe Pro favorite Audi e Mercedes, Ferrari pronta a fare la differenza in Pro-Am e Jaguar con i favori del pronostico nella Silver Cup. Start list e programma di gara
Blancpain | 3 Ore di Silverstone, la start list dei team per la prova endurance

Torna l’appuntamento con il Blancpain GT Series, che si proietta verso l’ottava stagione della 3 Ore di Silverstone, la gara endurance che vedrà in pista la partecipazione di 52 vetture appartenenti a 12 diverse case automobilistiche, che animeranno il quarto round della Blancpain Endurance Cup dal 18 al 20 maggio.
Sulla pista di 5,891 km del Northamptonshire, teatro storico di GP di Formula 1, gare endurance ma anche MotoGP e Superbike si torna a correre nel formato di durata dopo la precedente prova di Monza, ed ovviamente le altre due gare della Sprint Cup in Belgio e a Brands Hatch che hanno caratterizzato l’avvio di stagione. Vediamo nel dettaglio i partecipanti nelle quattro classi del nuovo round del Blancpain Endurance Cup.

Classe Pro. Partiamo dalla categoria Pro con con Audi, che con la R8 LMS guidata da Dries Vanthoor, Christopher Mies ed Alex Riberas ha vinto la prova endurance di Monza e detiene anche due trionfi nella Sprint di Brands Hatch. Il Club Team WRT della casa tedesca è quindi uno dei più forti avversari da battere per il resto degli sfidanti, grazie anzitutto alla line-up sulla vettura #1 che in Italia si è dimostrata di successo soprattutto nell’ultimo stint vincente di Vanthoor (capace anche di mettere a segno il giro più veloce); inoltre Audi si gioca le sue chance con la #17 R8 LMS guidata da Marcel Fassler e il pilota di casa Stuart Leonard, e poi la squadra cliente Attempto Racing, la rivelazione che si è ben distinta all’avvio di stagione grazie alle performance di Steijn Schothorst e Kelvin van der Linde, che sulla #66 accoglieranno Pieter Schothorst. Infine un altro team su Audi sarà Sainteloc Racing, con un equipaggio a boro della vettura numero 25 dove spicca Christopher Haase.

I primi rivali di Audi saranno le Mercedes, capaci di piazzare due AMG GT3 sul podio nella precedente prova di durata a Monza, ovvero la #43 di Strakka Racing pilotata da Maxi Buhk, Alvaro Parente, Maxi Götz e la #4 di Luca Stolz, Yelmer Buurman, Maro Engel (che divide il suo impegno primario nel GT con la Formula E, dove corre nel team Venturi) per la squadra Black Falcon.
Strakka Racing schiererà a Silverstone David Fumanelli al posto di Parente, e avrà al via anche la vettura gemella #44 con un altro idolo di casa quale è Oliver Rowland che debutterà questo weekend nel Blancpain GT. Altre Mercedes saranno la numero 88 preparata da AKKA ASP Team, guidata dall’inglese Adam Christodoulou e da Raffaele Marciello e Daniel Juncadella e la #35 sotto le insegne SMP Racing (però sempre AKKA ASP), che avrà al volante una vecchia conoscenza della Formula 1 quale è il russo Vitaly Petrov. Con lui anche Michael Meadows e Denis Bulatov.
Nella start list della classe Pro anche le Bentley che faranno felice il pubblico di Silverstone. A schierare la fiammante Continental GT3 che ha impressionato a Monza (almeno in qualifica, in gara una serie di incidenti l’ha fatta scivolare nelle retrovie della classifica) ci penserà M-Sport, che può contare a bordo delle veloci vetture (come hanno dimostrato nella precedente prova italiana) i già vincitori a Silverstone Guy Smith e Steven Kane, al volante della numero 7.
Aston Martin sarà rappresentata con le sue V12 Vantage GT3 grazie al team elvetico R-Motorsport, con il talento di casa Alex Brundle sulla numero 62 e la rivelazione Jake Dennis sulla #76.
A Silverstone ci saranno anche i vincitori uscenti della 3 Ore dello scorso anno, ovvero Grasser Racing che propone tre Lamborghini Huracàn GT3: nella numero 63, del team Orange1 Racing, l’equipaggio trionfatore nella prova endurance inglese del 2017 e per non farsi mancare nulla anche del Blancpain GT Series della passata stagione, ovvero Mirko Bortolotti, Christian Engelhart ed Andrea Caldarelli. I primi due arrivano da una straordinaria rimonta nella gara Sprint di Brands Hatch, partendo dalle retrovie e limitando l’handicap del Balance of Performance. Il pubblico di casa potrebbe infine tifare per la Lamborghini #82 guidata da Phil Keen.
Porsche non intende lasciare nulla al caso: l’obiettivo è di portare a casa il titolo Endurance, e le speranze sono riposte nella 911 GT3 R di Manthay Racing, con a bordo Romain Dumas, Frederic Makowiecki e Dirk Werner. McLaren avrà dalla sua il team Garage 69, già vincitore a Silverstone nel 2016, mentre l’esordiente della serie Lexus schiererà due vetture per Emil Frey Racing.
Ultime ma non ultime nella classe Pro Ferrari, che sarà al via delle 3 Ore con il team SMP Racing che porta come equipaggio il team composto da Mikhail Aleshin, Miguel Molina e il nostro Davide Rigon, Nissan con GT Sport Motul Team RJN e i piloti Lucas Ordonez, Alex Buncombe e Matt Parry e infine BMW con le M6 GT3 guidate, tra gli altri, dagli idoli di casa Ricky Collard e Nick Yelloly.

Classe Pro-Am. Nella Pro-Am la lotta si farà serrata (almeno sulla carta) tra le 12 vetture iscritte: partiamo anzitutto da Ferrari con le sue quattro 488 GT3, di cui due per il team AF Corse con a bordo l’inglese Duncan Cameron e l’irlandese Matt Griffin sulla numero 51 e Niek Hommerson, Louis Machiels ad Andrea Bertolini sulla #53. Le altre due vetture sono preparate da Kessel Racing, con i due veterani ed esperti Alessandro Pier Guidi e Michael Broniszewski, mentre l’ultima 488 GT3 correrà per le insegne di Rinaldi Racing. Dall’altra parte Mercedes schiera anch’essa quattro vetture per i team Black Falcon, Strakka Racing (con Nick Leventis, Chris Buncombe e Lewis Williamson), AKKA ASP e Ram Racing.
Su Bentley Continental GT3 gareggerà il Team Parker Racing con i piloti di casa Derek Pierce, Rob Smith e l’attuale campione nazionale GT Seb Morris, mentre la line-up Pro-Am è completata dalla Lamborghini Huracàn Gt3 di Daiko Lazarus Racing e da una coppia di Audi R8 LMS con le squadre Sainteloc Racing e Collection Motorsport.

Classe Silver Cup. Nella categoria Silver Cup ad avere i favori del pronostico è il team Emil Frey Racing, che schiera la G3 Jaguar con un cast di piloti molto giovane, composto da Alex Fontana, Adrian Zaugg and Mikael Grenier, che a Monza si sono dimostrati molto competitivi riuscendo a centrare il successo di classe. Contro di loro la concorrenza delle Lamborghini Gallardo R-EX di Reiter Young Stars con Lenny Marioneck, Mads Siljehaug e Patric Niederhauser; la casa italiana schiererà anche le Huracàn per Daiko Lazarus e Ombra Racing. Presenti anche le Aston Martin con la V12 Vantage di Oman Racing con TF Sport, mentre anche nella Silver Cup Mercedes sarà presente, sempre nelle squadre Black Falcon e AKKA ASP.

Classe Am. Infine chiudiamo la nostra breve rassegna sulla 3 Ore di Silversone con la classe Am, dove saranno presenti sei auto in lotta: anzitutto i vincitori di Monza, AKKA ASP, con la Mercedes-AMG GT3 #89 guidata da Philippe Giauque, Eric Debard e Fabien Barthez (sì, il portiere campione del Mondo con la Francia, riciclatosi pilota). Dovranno vedersela con la BMW M6 Gt3 di Walkenhorst Motorsport e l’altra tedesca di Herberth Motorsport, ovvero la Porsche 911 GT3 R,
Ferrari sarà presente nella Am con la 488 GT3 per il team Rinaldi Racing, segue Lamborghini con la Huracàn GT3 di Barwell Motorsport e l’attesa (dal pubblico di casa) McLaren 650 S GT3 del team Garage 59, con il conduttore (dal 2017) di Top Gear nonché youtuber Chris Harris, impegnato a tempo pieno nell’Endurance in questa stagione.

Sabato le libere e le sessioni preliminari di qualifiche, che avranno invece luogo domenica mattina. La gara partirà alle 15.00 (le 16.00 in Italia) nello stesso giorno, preceduta da due monomarca, ovvero il Lamborghini Super Trofeo e la Formula Renault Eurocup.

Leggi altri articoli in Endurance & GT

Commenti chiusi

Articoli correlati