CIR

CIR | Targa Florio, al via i nomi più importanti del rally nazionale: la start list

Andreucci il favorito numero uno, ma attenzione a Campedelli

CIR - In attesa della presentazione ufficiale di domani ecco una panoramica sugli equipaggi iscritti al Targa Florio numero 102, dal Campionato Italiano Rally al torneo Autostoriche. Inoltre le info per vedere la prova in tv e in streaming
CIR | Targa Florio, al via i nomi più importanti del rally nazionale: la start list

Ormai ci siamo: manca davvero pochissimo allo start ufficiale della 102esima Targa Florio, evento valido come terzo appuntamento del CIR e per le competizioni parallele del Campionato Italiano Rally Autostoriche, il Campionato Regionale ed il torneo Italiano Regolarità a Media. Il via da Palermo il 4 maggio, mentre domani giovedì 3 maggio ci sarà la presentazione ufficiale della kermesse. Nell’attesa, diamo uno sguardo approfondito agli equipaggi in gara, ben 131 in totale.

Hanno risposto alla chiamata del rally siculo tutti i big del Campionato Italiano, a partire da Paolo Andreucci, il dieci volte iridati tricolore della specialità ed altrettante volte sul gradino più alto del podio del Targa Florio. Il pilota toscano, guidato dalla fidata Anna Andreussi sulla Peugeot 208 T16 R5, non necessita di ulteriori presentazioni: al limite le può fare lui stesso, ma del percorso della terza prova del CIR. A seguire, in rigoroso ordine di attuale classifica del campionato tricolore, Simone Campedelli, con accanto Tania Canton su Ford Fiesta R5 preparata da Orange One Racing, protagonista assieme alla sua navigatrice di un ottimo avvio di stagione sia al Rally del Coccio che al Sanremo, dove però è rimasto il rammarico di aver potuto spingere di più ed ottenere un risultato migliore del secondo piazzamento: consapevole di aver fatto con il team un passo in avanti per migliorare in campionato, Campedelli ha dichiarato recentemente di voler vincere assolutamente nelle prossime prove: Andreucci è avvisato.
Attenzione anche al giovane varesino Andrea Crugnola assieme al veterano navigatore Danilo Fappani, ovvero gli attuali leader del Campionato Rally Asfalto e terzi assoluti nel CIR, su Ford Fiesta R5, e all’equipaggio formato da Umberto Scandola e Guido D’Amore, a bordo della Skoda Fabia R5 preparata da Daytona Race, usciti soddisfatti dalla prova sanremese e carichi di motivazioni per il Florio, dopo un deludente Ciocco con tanto di ritiro.
A seguire citiamo tra i partecipanti Rudy Michelini, anch’esso su Fabia per Movisport, fuori dal podio in Toscana e fermatosi anzitempo al Sanremo, ed ancora Antonio Rusce su Ford Fiesta come il lombardo Kevin Gilardoni e il molisano Giuseppe Testa, nonché il veneto Giacomo Scattolon (Skoda Fabia).
Nutrita anche la rappresentativa dei piloti di casa, con il tre volte vincitore della Targa Florio originario di Cerda Totò Riolo, guidato dalle note da Gianfranco Rappa ed entrambi su Skoda Fabia R5, e Marco Pollara, il giovane palermitano che corre, per ACI Sport, sulla Peugeot 208 T16 guidato dal messinese Giuseppe Princiotto: i due sono chiamati a risalire la china dopo i due primi round del CIR 2018 molto sfortunati. A proposito di Messina, dalla provincia della città che diede i natali a Vincenzo Nibali figura nella start list del Florio anche Andrea Nucita, che gode del sostegno della Federazione per il suo programma sportivo, su Hyundai i20 per il team Phoenix. Nucita lo ricordiamo anche per aver ottenuto il secondo piazzamento nella centesima edizione del rally siculo. E sempre dall’isola arriva anche il palermitano Alessio Profeta, guidato da Massimo Cambria per la squadra Island Motorsport.
In sostanza, si arriva ad un totale di 19 vetture della classe maggiore nel rallismo internazionale, ovvero la R5, mentre non mancheranno anche gli esemplari su due ruote motrici. Tra i piloti in questa categoria figurano Ivan Ferrarotti su Renault New Clio, in gara anche nella classe R3T e nel monomarca Renault; a bordo di una Clio anche Corinne Federighi, di nascita toscana ma di naturalizzazione sicula, per il Project Team, mentre su Peugeot 208 R2 ci sarà la debuttante nel CIR nonché testimonial della Fondazione per la Ricerca contro la Fibrosi Cistica Rachele Somaschini, da Milano.
Reduce da un ottimo Rally del Ciocco, in cui ha vinto la classifica junior guidato dalle note di Nicolò Gonella, Tommaso Ciuffi lotterà per la categoria riservata ai più giovani a bordo della Peugeot 208 R2 per la CST Sport: contro di loro Andrea Mazzocchi e Damiano De Tommaso, entrambi su 208 R2.
Nella categoria del Suzuki Rally Trophy parteciperà l’attuale leader Giorgio Cogni, ovviamente su Swift 1.6 , che dovrà difendere la sua posizione in classifica dall’arrembante secondo nonché campione in carica Stefano Martinelli, seguito da Fabio Poggio. Per la quota sicula sarà presente anche Sergio Denaro, da Messina ed attualmente decimo nella categoria.
Dalla cittadina siciliana arrivano anche Giuseppe Messina (sic) e Roberto Longo, che sulla Renault Clio del Team Project lotteranno per la conquista del Campionato Regionale, così come Gaspare Ancona (Peugeot 208 R2) e Roberto Lombardo (Renaut Clio Williams), Nazareno Pellitteri e Domenico Gabriele, entrambi sulla Clio derivata di serie. Inoltre saranno della partita, sempre sulla vettura Renault in gara per il regionale, Jessica Miuccio (New Turbomark), mentre a bordo delle Peugeot 106 troveremo Vincenza Allotta e Nicoletta Cannizzaro
Oltre al CIR e agli altri campionati, il rally siculo ospiterà il Tricolore Autostoriche all’interno del Targa Florio Historic Rally, dove sono iscritti 43 equipaggi,a partire da “Luky” e Fabrizia Pons sulla Lancia Delta Integrale per il team Rally Club, già vincitori nella centesima edizione, e poi Bossalini, Mannino, Superti e Savioli su Porsche, Bosurgi su Ferrari e Fullone su BMW. Per quanto riguarda il Campionato Italiano Regolarità a Media tra i protagonisti avremo Daniele Spataro su Fiat 1100 Ala D’Oro, Galioto su Lancia Fulvia, Gentiluomo su Alfa Romeo GT e Giaconia di Migaido su Porsche 356.

Domani ci sarà la presentazione ufficiale della 102esima Targa Florio (qui tutti i dettagli), mentre venerdì 4 maggio il via ufficiale in mattinata con lo shakedown di Trabia e alle 17.30 la Cerimonia di Partenza da Piazza Giuseppe Verdi a Palermo. Prime prove speciali dalle 19 nella manche “Blutec” davanti all’omonimo stabilimento di Termini Imerese, dove avrà sede anche il quartier generale del rally e il parco assistenza. Questa prova spettacolo sarà trasmessa in leggera differita da Rai Sport e Rai Sport + HD alle ore 22.15, mentre la diretta streaming è su www.acisport.it a partire dalle 18.55 di venerdì 4, nonché sabato 5 dalle ore 10.45 alle 11.50 e dalle 15.45 alle 16.40.

Leggi altri articoli in CIR

Commenti chiusi

Articoli correlati