WRC | Alla scoperta della Citroen Racing Factory [VIDEO]

Qui viene realizzata la C3 WRC

Citroën Racing - A Satory si trova il quartier generale di Citroën Racing, dove le C3 WRC vengono costruite sotto l'attento sguardo di Pierre Budar (Direttore Citroën Racing). Ce lo racconta Elena Fumagalli, Responsabile Comunicazione del marchio in Italia.
WRC | Alla scoperta della Citroen Racing Factory [VIDEO]

È a Satory che Citroën Racing crea le sue meraviglie per la pista – o in questo è meglio dire soprattutto per gli sterrati. Elena Fumagalli (Responsabile Comunicazione Citroën Italia) ci porta all’interno della factory che ha sede nei pressi di Versailles e dove vengono progettate, assemblate e preparate le C3 WRC con cui Kris Meeke, Sébastien Loeb e Craig Breene correranno l’intera stagione 2018 per conquistare il titolo mondiale FIA WRC.

A dirigere il progetto Pierre Budar (Direttore Citroën Racing), che cura con dovizia di particolari la nascita, lo sviluppo e la messa in strada di ogni C3 da Rally, che si tratti delle potenti WRC+ o delle neonate R5 che hanno recentemente esordito con ottimi piazzamenti al Tour De Corse. Del resto François Wales (Direttore Sviluppo Veicoli Competizione Clienti PSA) si era detto fiducioso del pacchetto dopo aver provato la C3 R5 su vari tipi di terreno: «Ci siamo dati l’ambizioso vincolo di ottimizzare sia la versione asfalto sia quella terra, optando per schemi diversi». Sempre nel da poco concluso weekend della Corsica le due C3 ufficiali pilotate da Loeb e Meeke sono state sfortunate durante alcune Prove Speciali, ciononostante hanno chiuso con dati incoraggianti nelle Power Stage. Ritornando alla fabbrica Citroën Racing: «Una volta pronte i collaudatori le portano nella pista qui vicina – spiega Elena Fumagalli – dedicata alla prove rally grazie alla foresta naturale che vi sorge. L’impegno di Citroën nelle corse ha una lunga storia ed un lungo palmares di vittorie: 8 titoli costruttori, 98 primi posti complessivi e 9 titoli piloti soprattutto grazie a Sébastien Loeb e Daniel Elena».

A prendere poi parola è lo stesso Pierre Budar che si sofferma sul rapporto con il ‘Cannibale dei Rally’: «Tra Citroën e Loeb c’è una lunga e bella storia. Abbiamo fatto molti campionati insieme e ne abbiamo vinti tanti. È sempre un vero piacere quando torna nel Team. Abbiamo avuto l’opportunità di fare alcune gare con lui ed era interessato a conoscere la novità della C3 WRC 2018. Siamo quindi riusciti a pianificare il suo ritorno in alcune tappe mondiali». Ma il mondo delle competizioni non è fine a sé stesso e come Elena Fumagalli mostra, molte soluzioni vengono adottate sulle vetture per tutti i giorni. Ne sono un esempio le sospensioni con smorzatori idraulici progressivi adottati sulla nuova C4 Cactus. Ma qual è l’attuale obiettivo del Team Citroën Racing WRC? Raggiungere le 100 vittorie e conquistare la vetta della classifica, come si addice ad una vera casa sportiva.

Leggi altri articoli in Primo Piano

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati