WRC | Tour de Corse Giorno 1, inizio da luci e ombre per Citroen e la C3 [VIDEO]

Bene le R5, Loeb fuori dai giochi

Tour de Corse - Citroën parte bene nella gara di casa con le due C3 R5 capitanate da Lefebvre, nel WRC+ Meeke è momentaneamente sul podio. Loeb a causa delle gomme fredde finisce in un canale e si ribalta.
WRC | Tour de Corse Giorno 1, inizio da luci e ombre per Citroen e la C3 [VIDEO]

Dopo l’attesa ed il racconto del pre-rally di casa per Citroën Racing è stato tempo di tirare fuori la cavalleria e far scendere le C3 WRC+ e C3 R5 nelle stage delle rispettive categoria. Ecco un resoconto della prima giornata.

Sotto il tendone del Citroën Total Abu Dhabi WRT a questo giro ben cinque C3 dunque. Ancora fermo come da programma Craig Breen – secondo in Svezia – Kris Meeke inamovibile e, come in Messico, è tornato sulla C3 WRC Sébastien Loeb, eroe sfortunato del Rally Guanajuato Mexico. È il Rally “di Casa”, dal 2015 tornato al centro del Mediterraneo, nonché il Tour de Corse numero 61. È la Gara in cui le “rosse” attirano gran parte dell’attenzione, dei tifosi come sempre e ora anche degli… avversari. La partenza è fulminante, intensa. Kris Meeke e Paul Nagle fermano il cronometro sul miglior tempo di uno Shakedown atipico, a causa degli strascichi del maltempo, difficilissimo. Primo passaggio, due secondi al… secondo e deficit ancora più pesanti per gli altri che seguono. Loeb, un inizio forse troppo prudente, scende in strada per il tempo al secondo passaggio, ma trova “sporco” ed è settimo.

La prima Tappa del Tour de Corse prevede due passaggi sulla lunga La Porta-Valle di Rostino, quasi 50 chilometri, ed altrettanti sulla Piedigriggio-Pont de Castirla, 16. È la formula del Rally “delle 10.000” curve di quest’anno: speciali lunghe alternate a frazioni più brevi. Sarà così anche nella seconda Tappa, 3+3, e così nell’ultima, la più lunga del Rally, Vero-Sarrola-Carcopino, 55 KM, e una delle più corte, la Penitencier de Coti-Chiavari, Power Stage di 16 KM. La partenza delle C3 WRC ufficiali è ottima. Loeb-Elena sono secondi, Meeke-Nagle quarti. L’Alsaziano lamenta la presenza di terra sulla strada, il Nord Irlandese di tratti imprevedibilmente bagnati all’interno di alcune curve. Entrambi sono soddisfatti della macchina e della competitività del pacchetto.

Il passaggio sulla seconda speciale divide le strade degli equipaggi. Loeb si lascia sorprendere dai pneumatici, non ancora in temperatura, scivola di lato e appoggia la C3 WRC #11 in un canale asciutto. Non riesce ad uscirne: si deve arrendere per questa giornata. Al contrario, Kris Meeke rilancia e rileva la seconda piazza con il terzo tempo. Sul secondo giro Meeke riduce l’aggressività, abbiamo già visto il “nuovo Meeke” capitalizzare in Svezia e Messico, ottiene due podi e va alla pausa al terzo posto assoluto. Bene la macchina, bene il feeling, solo il fastidio dell’intercom che funziona a intermittenza.

Gara a dire poco straordinaria per le C3 R5. Le nuove macchine destinate al WRC2 e ai clienti rivelano subito la propria competitività. Stefane Lefebvre, destinato da Citroen Racing allo sviluppo della Macchina e all’assalto del Mondiale, perde il freno durante la lunga del primo giro, mentre è in testa, ma vince la successiva. Nel giro finale porta ancora in primo piano la grande novità Citroen Racing. Secondo e primo. Alle spalle dell’Equipaggio Ufficiale, il primo “Cliente Racing”, Bonato-Boulloud, ora secondo nella provvisoria WRC2.

Ecco la Classifica Generale al termine del Giorno 1 al Tour de Corse:
1. Ogier S. – Ingrassia J., 1:19:39.0; 2. Neuville Thierry – Gilsoul N., +33.6; 3. Meeke Kris – Nagle Paul, +38.7; 4. Tänak Ott – Järveoja Martin, +44.2; 5. Lappi Esapekka – Ferm Janne, +1:13.5; 6. Evans Elfyn – Mills Phil; 7. Sordo Dani – Del Barrio Carlos; 8. Latvala J. – Anttila M. ; 9. Mikkelsen Andreas – Jæger A.; 10. Bouffier Bryan – Panseri X.


Leggi altri articoli in Primo Piano

Commenti chiusi

Articoli correlati