WRC2 – Rally di Gran Bretagna: Fabio Andolfi al via con una Hyundai i20 R5

Sarà affiancato nuovamente da Simone Scattolin

WRC2 – Rally di Gran Bretagna: Fabio Andolfi al via con una Hyundai i20 R5

Fabio Andolfi torna nel Mondiale Rally, più precisamente nel WRC2, dove da domani giovedì 26 ottobre fino a domenica 29 ottobre è in programma il Rally di Gran Bretagna, penultima prova stagionale. Il pilota ligure, che di recente si è aggiudicato il Trofeo Abarth 124 rally, sarà al via della Hyundai i20 R5 di Romeo Ferraris dotata dei colori dell’ACI Team Italia. Nelle 21 prove speciali previste in Galles, per un totale di 304,36 km cronometrati, Andolfi sarà affiancato nuovamente da Simone Scattolin. Il duo si è unito per la prima volta in occasione del Rally di Catalogna.

La gara, tutta su sterrato, prenderà il via domani con lo shakedown di Clocaenog (3,32 km) e con la super speciale serale di Visit Conwy Tir Prince di 1,49 km. Poi venerdì ci sarà l’abituale lunga tappa (anche stavolta senza assistenza) nel centro del Galles con le classiche speciali di Myherin (20,28 km), Sweet Lamb (4,24 km) e Hafren (35,14 km) che saranno ripetute due volte ed intervallate da un cambio gomme a Newtown per un totale di 119,32 km cronometrati.

Sabato è poi in programma la seconda tappa tutta ricavata vicino Deeside composta da 9 speciali e 142,38 km cronometrati, con i crono di Aberhirnant (13,91 km), Dyfnant 17,91 km), Gartheiniog (12,61 km) e Dyfi (25,86 km) ripetuti due volte intervallati a metà giornata dalla mickey-mouse di soli 1,80 km di Cholmondeley Castle.

Infine domenica il gran finale con l’ultima giornata di gara composta di 41,17 km cronometrati suddivisi in 5 crono, quelli di Alwen (10,41) e Brenig (6,93 km) ripetuti due volte, con quest’ultima che sarà anche la power stage finale trasmessa in diretta da FOX Sports alle ore 13, inframezzati dalla speciale di Gwydir (7,49 km).

Claudio Bortoletto, Team Manager ACI Team Italia: “Ho fatto due conti e ho verificato che risale a ben 40 anni fa la mia prima avventura al RAC con la squadra Fiat, che all’epoca schierava al via la bellezza di sei 131 Abarth. Vinse Waldegaard su Ford Escort con Simo Lampinen che fu il primo dei piloti Fiat chiudendo 6° assoluto. Ora siamo qui con Fabio e Simone per affrontare questa gara, resa particolarmente insidiosa dal fango e da mille altre trappole tipiche di questi viscidi sterrati”. 

Fabio Andolfi: “La gara si presenta come sempre impegnativa con prove speciali molto belle ma anche difficili per il copioso fango presente sul percorso. Anche il tempo sinora è stato quello che troviamo sempre da queste parti, vale a dire pioggia e vento. L’obbiettivo è quello abituale, cioè fare più km e più esperienza possibile”.

Simone Scattolin: “Sarà sempre il solito Rally del Galles con fango, nebbia e pioggia. Percorso in buona parte rinnovato con solo 3 prove uguali al 2015. Insomma non sarà una gara facile”. 

Vota questo articolo
Leggi altri articoli in Primo Piano

Commenti chiusi

Articoli correlati