WRC – La FIA vieta i test ai piloti privati fuori dall’Europa

Manovra utile a scongiurare agevolazioni ai team ufficiali

WRC – La FIA vieta i test ai piloti privati fuori dall’Europa

I piloti privati non potranno più testare le rispettive World Rally Car al di fuori dell’Europa a seguito della decisione presa dalla FIA, che poche ore fa è intervenuta modificando la norma prevista nel regolamento sportivo. Inizialmente, solo per i team ufficiali vigeva l’obbligo di testare le vetture in territori del Vecchio Continente, coi piloti privati liberi di effettuare prove anche al di fuori del suolo europeo. Da oggi, però, non sarà più così, i privati saranno obbligati a provare in Europa.

La scelta che ha innescato l’intervento della Federazione riguarda il test in Argentina effettuato da Mads Ostberg poche settimane fa: il norvegese è attualmente in forza al team OneBet Jipocar, ma per correre con la Fiesta Plus, è necessario che sia iscritto sotto il nome M-Sport, squadra considerata ufficiale, quindi potenzialmente incline a ottenere i dati da parte del pilota.

Oltre a Ostberg, saranno privati di questa opportunità anche piloti come Lorenzo Bertelli e Khalid Al-Qassimi.

Leggi altri articoli in Primo Piano

Commenti chiusi

Articoli correlati