24 Ore del Nürburgring – Ritiro con rammarico per Cairoli

Decisivo il problema al servosterzo

24 Ore del Nürburgring – Ritiro con rammarico per Cairoli

La 45^ edizione della 24 Ore del Nürburgring si è rivelata nuovamente severa per Matteo Cairoli e per tutto il team Manthey Racing. Il pilota comasco e i compagni di equipaggio, il francese Mathieu Jaminet, e i tedeschi Robert Renauer e Otto Klohs, nel corso delle qualifiche sono riusciti a piazzare la loro Porsche 911 GT3 R all’undicesimo posto nella classe SP9.

Durante la gara, ecco le prime complicazioni: subito al primo giro un problema alla candela ha costretto il team ad eseguire le riparazioni perdendo oltre 4 giri nei confronti degli avversari. Una volta in pista, è stato proprio Cairoli ad impossessarsi della vettura, completando il suo stint di guida, così come Renauer subito dopo. Durante il turno di guida di Klohs, un problema al servosterzo ha indotto la squadra a decretare il ritiro.

Penso che avevamo davvero tutte le carte in regola per fare bene”, ha commentato Cairoli. “La vettura aveva un bel potenziale. ll tempo delle qualifiche non era affatto male ed eravamo molto fiduciosi sul fatto di potere puntare almeno al podio”.

Il prossimo impegno per Cairoli sarà quello dei test ufficiali della 24 Ore di Le Mans, in programma domenica 4 giugno, in preparazione della medesima e prestigiosissima gara di durata, prevista sabato 17 giugno con partenza alle ore 15:00.

Leggi altri articoli in Endurance & GT

Commenti chiusi

Articoli correlati