ERC – Acropolis Rally: Rendina al via con Motorsport Italia

Il romano sarà al volante della solita Škoda Fabia R5

ERC – Acropolis Rally: Rendina al via con Motorsport Italia

In occasione dell’Rally dell’Acropolis, terzo appuntamento stagionale dell’European Rally Championship (2-4 giugno), Max Rendina tornerà al volante della solita Škoda Fabia R5 del team Motorsport Italia, essendo stato reinserito fra gli iscritti. A tal proposito, il prossimo lunedì il pilota romano effettuerà un test in preparazione al rally in terra ellenica.

Da sempre uno dei più impegnativi, il Rally dell’Acropolis è caratterizzato da strade sterrate di montagna molto insidiose e con un clima caldo dalle temperature che spesso raggiungono i 50 gradi all’interno delle vetture. Sarà suddiviso in 12 prove speciali che si disputeranno su un percorso di 230 km cronometrati.

“Sono molto contento di poter partecipare a questa gara – commenta Rendina – e spero di fare un risultato positivo sia per me che per il mio team. Affronterò quest’appuntamento in tutta tranquillità lasciandomi alle spalle il ritiro avvenute alle Canarie”.

“Il test di Max verrà svolto nei pressi di Lamia e la macchina è già in viaggio alla volta della Grecia”, ha dichiarato Bruno De Pianto, Team Manager di Motorsport Italia. “Sono contento di aver recuperato Max e spero che possa ottenere il risultato che si merita su queste strade dure ed impegnative. In quest’appuntamento avremo anche il compito di portare in gara un equipaggio ellenico con i piloti George Philippedes e Leonidas Macheras campioni greci in carica ed equipaggio attualmente in testa nel campionato greco”.

Le dichiarazioni del pilota greco George Philippedes: “Sono contento di fare questo rally con Motorsport Italia, perché è un team che ha tanta esperienza nel panorama mondiale e non vedono l’ora di dimostrare di poter essere veloci anche contro gli equipaggi dell’ERC. Sono inoltre felice di poter collaborare di nuovo con il mio amico Leonidas, con il quale collaboro da altri 15 anni nel campionato greco”.

Leggi altri articoli in Rally

Commenti chiusi

Articoli correlati