WRC – Le novità dell’ultimo Consiglio Mondiale FIA: cambia l’ordine di partenza

WRC – Le novità dell’ultimo Consiglio Mondiale FIA: cambia l’ordine di partenza

Nell’ultimo World Motor Sport Council della FIA svoltosi a Vienna sono state decise le ultime modifiche riguardo il regolamento sportivo della stagione 2017 del Mondiale Rally oltre a rilasciare una nuova bozza del calendario con l’inserimento delle ultime date.

Dal Rally di Monte Carlo cambierà l’ordine di partenza che si baserà sulle prestazioni. Nella prima tappa le vetture scatteranno secondo l’ordine della classifica mentre nella seconda e terza tappa l’ordine di partenza sarà invertito con l’ultimo in classifica che aprirà le prove speciali sabato e domenica.

Sarà istituito il WRC Trophy per le vetture dotate di specifiche pre-2017 con ogni pilota che prenderà parte ai 7 dei 13 eventi con 6 risultati validi e se non ci saranno almeno 5 partecipanti, il trofeo non verrà assegnato.

I fornitori di pneumatici per la stagione 2017 saranno Michelin e DMACK.

Lo Junior WRC sarà caratterizzato da vetture di categoria R2 che saranno rilasciate da M-Sport.

La prima bozza del calendario 2017 è stata presentata lo scorso settembre con le prime date e le altre da definire. Stavolta è stata rilasciata l’ultima bozza: si partirà a Monte Carlo il 20 gennaio per poi concludere il 19 novembre in Australia con la Polonia che tornerà in calendario vincendo la sfida con Cina e Turchia, per un totale di 13 eventi stagionali.

Il calendario 2017:
Monte Carlo (20-22 gennaio)
Svezia (10-12 febbraio)
Messico (10-12 marzo)
Francia (7-9 aprile)
Argentina (28-30 aprile)
Portogallo (19-21 maggio)
Italia (9-11 giugno)
Polonia (30 giugno-2 luglio)
Finlandia (28-30 luglio)
Germania (19-20 agosto)
Spagna (6-8 ottobre)
Regno Unito (27-29 ottobre)
Australia (17-19 novembre)

Come annunciato nel precedente Consiglio Mondiale FIA, ogni costruttore potrà nominare da un minimo di due fino ad un massimo di tre vetture per ottenere punti nel campionato costruttori, che sarà conteggiato tenendo conto dei due migliori piazzamenti. L’iscrizione di altre auto, anche superiori alle tre, sarà consentito, ma non porterà punteggio. Saranno ammessi alla guida delle World Rally Car 2017, solo i piloti che saranno iscritti dalle rispettive squadre.

Leggi altri articoli in Primo Piano

Commenti chiusi

Articoli correlati