WRC – Team e piloti contrari al possibile ritorno della Turchia

WRC – Team e piloti contrari al possibile ritorno della Turchia

Al termine del FIA World Motor Sport Council, il calendario 2017 è stato confermato in maniera parziale con 7 dei 12 appuntamenti previsti, mentre i restanti 5 saranno annunciati in un secondo momento. Inoltre, la FIA ha proposto l’ampliamento con uno o due, dei tre, eventi previsti, ovvero: Cina (inclusa nel calendario 2016, annullata per maltempo), Polonia (disputata fino a quest’anno, estromessa nel 2017) e Turchia (disputata dal 2003 al 2006, 2008 e 2010).

Proprio sull’ipotetico ritorno dell’appuntamento turco, le squadre e i piloti hanno espresso il loro giudizio, che puntualmente è risultato negativo. Sèbastien Ogier, fresco di titolo mondiale, ha esposto i problemi di sicurezza del paese, con i recenti episodi legati al terrorismo, all’instabilità politica e al tentativo del Colpo di Stato da parte dell’Esercito lo scorso luglio. “In questo momento, con la situazione politica presente in Turchia, non vorrei andare lì e non credo che sarebbe sensato” – ha detto il pilota della Volkswagen a AutosportMa si spera che tutto potrà cambiare e svilupparsi in un modo migliore.”

Il Team Principal di Citroen Racing, Yves Matton, condivide quanto detto da Ogier: La Turchia potrebbe essere una manifestazione interessante per il calendario, ma non sono tempi buoni per andarci. Non sappiamo se, in un anno, sarà sicuro andare lì. Forse è più ideale nel 2018 che nel 2017.”

A difendere la tappa turca Oliver Ciesla, CEO del WRC Promoter GmbH, che ha dichiarato: “Sono stato da poco in Turchia, quando la stagione turistica era in pieno svolgimento, e non vi era alcuna sensazione di pericolo. Ci sono grandi eventi che si disputano in Turchia, come la UEFA Champions League e un importante evento di basket a Istanbul. Non stiamo parlando di andare là domani, ma tra 12 mesi.”

Nell’edizioni passate, il Rally di Turchia ha visto le vittorie di Carlos Sainz (2003), Sèbastien Loeb (2004, 2005 e 2010), Marcus Gronholm (2006) e Mikko Hirvonen (2008). In attesa del calendario definitivo, il primo appuntamento sarà la storica tappa di Monte Carlo, che scatterà il 19 gennaio 2017.

Leggi altri articoli in Primo Piano

Commenti chiusi

Articoli correlati