CIR – Giandomenico Basso domina Gara 1 del Rally di San Marino! Andreucci costretto al ritiro a causa di un cappottamento nella PS3

CIR – Giandomenico Basso domina Gara 1 del Rally di San Marino! Andreucci costretto al ritiro a causa di un cappottamento nella PS3

E’ stato davvero incontenibile oggi Giandomenico Basso. Il pilota della BRC, affiancato da Lorenzo Granai, ha vissuto una giornata perfetta in cui ha conquistato ben 6 PS sulle 7 in programma. Un ritmo inavvicinabile per gli inseguitori che si sono fermati a oltre dieci secondi dal leader di giornata. Simone Campedelli, infatti, si è fermato a 12″5 dal compagno di squadra, regalando alla BRC una memorabile doppietta. L’unico pilota in grado di opporsi a Basso, è stato Umberto Scandola che ha conquistato la PS5 e, approfittando dei problemi di Denis Colombini, ha portato a casa un podio molto importante in ottica campionato. L’idolo locale è stata la vera rivelazione del Rally. Al volante della sua Fabia R5 privata ha chiuso a soli 0″4 dal pilota ufficiale della casa ceca che nel Rally D’Italia se l’è giocata con i migliori talenti del mondo. Anzi, senza alcuni problemi alla posteriore destra, Colombini avrebbe potuto forse giocarsela con le Fiesta di Basso e Campedelli. Quinto posto per Daniele Ceccoli che, al volante di una vecchia Skoda Fabia S2000, ha dominato il Gruppo A precedendo le più performanti R5 di Simone Tempestini, Luca Hoelbling e Nicolò Marchioro. Il portacolori della Winners Rally Team ha pagato cara la scelta delle coperture dure in mattinata perdendo parecchio tempo. Chiudono la top ten Luigi Ricci, trionfatore nel Gruppo N, e Andrea Dalmazzini. Il grande colpo di scena di giornata però è stato il ritiro di Paolo Andreucci e Anna Andreussi. Il pilota Peugeot è arrivato lungo in una curva ed ha parcheggiato la sua 208 R5 sul fianco destro. Lo spettacolare incidente non ha procurato fortunatamente danni all’equipaggio, mentre la vettura sembra facilmente riparabile dagli uomini di Peugeot Sport Italia e dovrebbe essere al via di Gara 2 domani. In casa Peugeot però si è potuto gioire per la vittoria di Giuseppe Testa nel CIR Junior. Al volante della 208 R2 ufficiale, Testa ha regolato un ottimo Marco Pollara e Beatrice Calvi, più staccata dai due e seconda nella classifica femminile alle spalle di Corinne Federighi su Renault Clio.

Leggi altri articoli in Primo Piano

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati