Il Rally dell’Adriatico porta “un mare” di felicità in casa BRC, con un secondo ed un quarto posto assoluti

Il Rally dell’Adriatico porta “un mare” di felicità in casa BRC, con un secondo ed un quarto posto assoluti

Pronti via, è subito da incorniciare l’esordio di Simone Campedelli sulla Fiesta R5 a GPL, avvenuto al 23° Rally Adriatico. Il pilota cesenate, navigato sapientemente dall’esperto Danilo Fappani, è salito sul secondo gradino del podio, dietro ad un magnifico Umberto Scandola che trionfa per la quarta volta consecutiva sulle strade bianche marchigiane. Terzo assoluto il sanmarinese Denis Colombini.

Simone Campedelli, ultima new entry in casa BRC, ha dimostrato tutte le sue doti di terraiolo. Il già vincitore del Trofeo Rally Terra è stato abilissimo a sfruttare l’avanzato sviluppo della Fiesta alimentata a GPL ed anche la posizione di partenza che sabato, mentre era in lotta per il secondo posto, proprio contro Campedelli, ha subìto uno stallonamento alla ruota posteriore destra che lo ha relegato al quinto posto della gara. Il trevigiano non si è però perso d’animo e nella prova della domenica, dove ha patìto la rottura della barra posteriore, ha lottato a denti stretti, guadagnando la quarta posizione finale, dopo una lotta serrata con il rivale al titolo Paolo Andreucci.

Leggi altri articoli in Primo Piano

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati