WRC – Il Rally del Portogallo per Pirelli

Tra i gommati italiani al via il privato della Ford Prokop

WRC – Il Rally del Portogallo per Pirelli

Il WRC torna in Europa per il Rally del Portogallo, con parecchi piloti che puntano a risultati importanti con il supporto dei loro pneumatici Pirelli Scorpion K di ultima generazione.

La gara, tornata nel 2015 sulle classiche prove speciali intorno a Oporto, vi resterò anche quest’anno con un tracciato quasi identico. Si tratta di prove molto esigenti nei confronti dei pneumatici, chiamati a resistere a pietre e asperità ma anche ad offrire un grip sufficiente sui fondi sabbiosi. Con la minaccia di una grande scivolosità in caso di pioggia.

Il Rally del Portogallo si aprirà giovedì sera con la superspeciale sulla pista di rallycross di Lousada per poi affrontare il resto dei 19 tratti cronometrati per complessivi 368 km. fra venerdì e domenica. Chiusura con la Power Stage di Fafe, célèbre per il suo salto.

I principali piloti Pirelli

Fra i protagonisti che disporranno dei pneumatici Pirelli ci sarà Martin Prokop, alla seconda presenza stagionale con la Ford Fiesta RS WRC in una gara in cui ha ottenuto grandi risultati..

Suo compagno di squadra cun una vettura analoga sarà Jaroslav Melicharek, al debutto iridato 2016. Ci sarà anche Valeriy da Pirelli e dalla federazione italiana, ACI Sport.

Pneumatici e regole

Pirelli fornirà ai propri piloti la più recente evoluzione delle Scorpion K, che hanno debuttato recentemente in Messico, nelle mescole dura (KHB) e morbida (KSB).

Per regolamento nel corso della gara le Rinforzato in mescola morbida.

Dichiarazioni
Terenzio Testoni, rally activity manager di Pirelli:

“Lo scorso anno abbiamo riscontrato quanto sia esigenti per I pneumatic le prove nei dintorni di Oporto, quindi la scelta principale sarà costituita dalla mescola più dura delle Scorpion K, la KHB, che garantisce stabilità e prestazioni anche sui fondi più impegnativi. Per le prove più scivolose ci sarà l’opzione in mescola morbida KSB. Martin Prokop ha fatto un buon rientro in Messico ed ha già fatto risultato in passato in Portogallo, inoltre saremo di supporto ad alcuni dei migliori piloti portoghesi che vogliono brillare nella gra di casa.”

Leggi altri articoli in Rally

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati