CIR – Andreucci e Peugeot si impongono al Ciocco

Basso e Perico sul podio con il toscano

CIR – Andreucci e Peugeot si impongono al Ciocco

Anche questa 39° edizione del Rally del Ciocco, prova d’esordio del CIR 2016, è andata in archivio con il settimo sigillo del beniamino di casa, Paolo Andreucci su Peugeot 208 T16.

Vincitore di 11 delle 17 speciali in programma il toscano ha lasciato le briciole agli avversari. Unico a resistere infatti è stato Giandomenico Basso che, al volante della Ford Fiesta alimentata a gpl, ha segnato tre scratch.

Terza piazza al fotofinish per Alessandro Perico, trionfatore dello scorso anno e attualmente in testa al Trofeo Rally Asfalto.

Sottotono Umberto Scandola che, in coppia con Guido D’Amore alla guida della Skoda Fabia R5, si è imposto in due ps finendo quarto.

Negli altri trofei Ivan Ferrarotti comanda nel Cir a Due Ruote Motrici, Giorgio Bernardi è il leader del campionato Junior, Luca Panzani è primo nel Trofeo Renault Clio, mentre Stefano Martinelli conduce sia nel Cir R1 che nel Suzuki Rally Trophy.

Infine, Beatrice Calvi si porta in testa alla classifica femminile, sopravanzando la campionessa in carica Corinne Federighi, afflitta da numerosi problemi alla sua Renault Clio.


Classifica generale 39° Rally del Ciocco
: 1.Andreucci 2.Basso 3.Perico 4.Scandola 5.Tempestini 6.Baccega 7.Rusce 8.Ciava 9.Cogni

Classifica Assoluta:
1.Andreucci 2.Basso 3.Scandola 4.Perico 5.Tassone 6.Michelini 7.Rusce 8.Tempestini 9.Baccega 10.Ciava

CIR assoluta: 1.Andreucci 2.Basso 3.Scandola 4.Perico 5.Tassone 6.Michelini 7.Rusce 8.Tempestini 9.Baccega 10.Ciava

CIR due ruote motrici: 1.Ferrarotti 2.Panzani 3.Bernardi 4.Testa 5.Lugano 6.Gilardoni

CIR Junior: 1.Bernardi 2.Testa 3.Casella 4.Manfredi 5.Gheno 6.Vita 7.Pollara 8.Mazzocchi 9.Calvi

Trofeo Rally Asfalto: 1.Perico 2.Tassone 3.Michelini 4.Rusce 5.Tempestini 6.Baccega 7.Ciava 8.Vineis

Trofeo Renault Clio R3T Top:
1.Panzani 2.Gilardoni

Suzuki Rally Trophy:
1.Martinelli 2.Rao 3.Lucarelli 4.Coppe 5.Konig 6.Moriconi 7.Peloso 8.Epis 9.Parolaro 10.Strabello

CIR R1:
1.Martinelli 2.Rao 3.Lucarelli 4.Coppe 5.Konig 6.Moriconi 7.Peloso 8.Epis 9.Parolaro 10.Bechelli
Femminile: 1.Beatrice Calvi

INTERVISTE DEL DOPOGARA


Paolo Andreucci
– “Sono molto felice per questo successo ottenuto davanti alla mia gente, anche perché conquistato con fatica nei confronti di Giandomenico Basso che, sino all’ultima speciale, mi è stato a ridosso in classifica. Sono anche orgoglioso per questo settimo successo al Ciocco, che mi permette di sopravanzare un grande campione come Gianfranco Cunico, per il quale nutro un profondo rispetto. Il campionato è appena iniziato e i miei avversari mi daranno filo da torcere. Spero infine che i continui cambiamenti al regolamento non complichino la vita al mondo del rally, che ha sempre più bisogno di visibilità e pubblico”.

Giandomenico Basso
– “Questo secondo posto mi fa felice, sia perché sono riuscito a rimanere quasi sempre attaccato ad Andreucci, sia per il fatto che la mia Fiesta è stata anche stavolta all’altezza. In più ho riscattato la delusione per il ritiro del 2015 e fatto i conti con il “Coreglia” (sede di due prove speciali della giornata)”.

Alessandro Perico – “Sono molto contento di essere salito sul podio e ancora più di comandare la classifica del Trofeo Asfalto. In tal senso non vedo l’ora di misurarmi nel prossimo Sanremo, che si correrà unicamente su tarmac”.

Anna Andreussi – “Voglio porgere un ringraziamento agli organizzatori che hanno contribuito a portare sulle prove migliaia di appassionati. In tal senso lo special stage d’apertura di Forte dei Marmi è sicuramente la strada da seguire”.

Leggi altri articoli in Primo Piano

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati