Formula E – Punta Del Este: Grande Vittoria Di Buemi che Rimonta da Quinto a Primo

Formula E – Punta Del Este: Grande Vittoria Di Buemi che Rimonta da Quinto a Primo

Sebastien Buemi è stato autore di una prova magistrale in Uruguay dove ha colto la seconda vittoria stagionale in Formula E. Una grande impresa per lo svizzero che ha saputo recuperare alla grande dopo l’errore in qualifica che lo aveva relegato in quinta posizione. Buemi ha sorpassato in partenza il rivale al titolo Lucas Di Grassi per poi attaccare subito Duval e Bird che lo precedevano e lanciarsi all’inseguimento del leader Jerome D’Ambrosio. Una volta raggiunto il rivale belga, autore di un ottimo start, il sorpasso è subito arrivato. Da quel momento Sebastien è stato imprendibile e, anche quando è stato quasi raggiunto da Di Grassi per aver rallentato troppo presto per la Full Course Yellow, ha saputo reagire e ricreare in fretta un buon gap.

Il brasiliano di Audi ha colto un buon secondo posto, che gli permette di mantenersi ad un solo punto di distanza dallo svizzero in campionato. Buona anche la sua rimonta dopo una brutta partenza e qualche difficoltà iniziale che lo avevano fatto retrocedere addirittura sesto, dietro il compagno di squadra Daniel Abt. Il giovane tedesco stava disputando una buona gara quando è scivolato in ottava posizione, dove poi ha concluso.

Dopo un buono scatto iniziale, Jerome D’Ambrosio è stato costretto ad arrendersi a Sebastien Buemi prima, e a Lucas Di Grassi durante il pit stop in cui, ancora una volta, entrambe le Dragon Racing hanno perso inspiegabilmente parecchi secondi. Anche Loic Duval, infatti, è stato scavalcato da Di Grassi e da Sam Bird, salvo poi ripassare il britannico quando questi ha dovuto rallentare fino a fermarsi definitivamente per un problema tecnico con la seconda vettura. Bird è stato costretto al ritiro provocando l’unica Full Course Yellow della gara.

Quinto posto per Nicolas Prost, molto più lento del compagno di squadra che in questa prima parte di stagione lo sta oscurando. Il francese ha tenuto a bada senza problemi un ottimo Antonio Felix Da Costa, sesto con la vecchia Spark del Team Auguri. Nel finale della corsa il rimontante Jean-Eric Vergne ha attaccato Nelson Piquet Jr, il quale si è rinfilato mentre Vergne chiudeva la corda. Il contatto è stato inevitabile ma Piquet se ne è avvantaggiato finchè alla successiva chicane ha toccato il muretto in staccata perdendo la monoposto e colpendo violentemente le barriere. Peccato perché dopo il Drive Through di Oliver Turvey (sempre più veloce del brasiliano), Piquet era l’unica NextEV rimasta in zona punti, settima, e poteva guadagnarne di importanti. Ad approfittarne è stato quindi Vergne che ha ereditato la posizione.

Nona piazza per un incolore Stephane Sarrazin che ha respinto nel finale Robin Frijins. L’olandese viaggiava in top ten, ma ha perso parecchio tempo nel pit stop, salvo poi rientrare in zona punti nel finale.

Tredicesimo al debutto Oliver Rowland, mai veramente competitivo, mentre Bruno Senna ha subito prima una foratura lenta, poi dopo aver cambiato gomma, è andato a sbattere a causa di un problema all’anteriore sinistra, che lo impediva nelle curve destrorse. Infine, Jacques Villeneuve non ha preso parte alla gara dopo il grave incidente delle qualifiche in cui ha danneggiato troppo gravemente la monoposto.

Vota questo articolo
Leggi altri articoli in Formula E

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati