WRC – Ogier sempre più leader del Catalunya

Problemi per Latvala. Risalgono Sordo e Mikkelsen

WRC – Ogier sempre più leader del Catalunya

Con tre scratch su quattro Sébastien Ogier ha messo il turbo nella seconda tappa del Rally Catalunya. Il francese ha approfittato dei problemi ai freni e di una foratura sulla Polo di Jari-Matti Latvala, scivolato in quarta piazza, per prendere il volo e distanziare di quasi un minuto un Dani Sordo piuttosto in forma su asfalto.

Terzo è risalito Andreas Mikkelsen su Volkswagen, quinto Mads Ostberg su DS3 seguito dal compagno di squadra Kris Meeke e come lui artefice di qualche modifica d’assetto.

Settimo Hayden Paddon, alle prese con una gomma bucata a tre chilometri dalla conclusione della ps d’apertura di giornata a precedere un Thierry Neuville penalizzato dal sottosterzo, Martin Prokop su Ford privata e Pontus Tidemand su Fabia R5, leader tra le WRC2.

Grazie agli ottimi tempi si è arrampicato fino alla quattordicesima posizione Robert Kubica, mentre si è rilevata una mattinata nera per i ragazzi della Fiesta ufficiale, piuttosto competitivi invece venerdì, con Elfyn Evans finito in un fossato nella Capafonts (ps 13) e Ott Tanak contro un guardrail nel corso della La Figuera (ps 11).

Da segnalare anche il secondo ritiro in questa gara di Lorenzo Bertelli per una ruota strappa sul decimo stage.

Si riprende alle 14.16 con il giro pomeridiano.

CLASSIFICA DOPO LA PS 13

1 Ogier Sebastien / Ingrassia Julien Volkswagen Polo R WRC
2 Sordo Dani / Martí Marc Hyundai i20 WRC 00:51.4
3 Mikkelsen Andreas / Fløene Ola Volkswagen Polo R WRC 00:52.9
4 Latvala Jari-Matti / Anttila Miikka Volkswagen Polo R WRC 00:58.9
5 Østberg Mads / Andersson Jonas Citroën DS3 WRC 01:15.1
6 Meeke Kris / Nagle Paul Citroën DS3 WRC 01:26.7
7 Paddon Hayden / Kennard John Hyundai i20 WRC 01:31.7
8 Neuville Thierry / Gilsoul Nicolas
Hyundai i20 WRC 01:39.1
9 Prokop Martin / Tománek Jan
Ford Fiesta RS WRC 03:30.1
10 Tidemand Pontus / Axelsson Emil
Škoda Fabia R5 05:25.2

Leggi altri articoli in Rally

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati