WRC – Paddon: “Sorpreso dal quinto posto conquistato in Corsica”

Anche la Hyundai di Sordo in top ten. Ritiro nella penultima ps per Abbring

WRC – Paddon: “Sorpreso dal quinto posto conquistato in Corsica”

Non fosse per il quinto posto di Hayden Paddon che si è confermato competitivo pure sui difficili asfalti corsi a lui poco familiari il weekend della Hyundai tra Ajaccio, Bastia e Porto Vecchio è sato relativamente deludente.

“Anche se devo ancora migliorare sono contento di quanto raggiunto in questa gara – ha detto il neozelandese – Venerdì sull’umido ho perso tempo e ho chiuso quindicesimo, quindi mai mi sarei aspettato di entrare alla fine nella top 5. La speciale Zérubia-Martini di ben 41,46 km si è rivelata piuttosto complessa per via dei tre/quattro cambi di ritmo richiesti ma è stata utile per l’esperienza. Ora mi sento più ottimista in vista della Spagna”.

“Provo sensazioni contrastanti – ha affermato Dani Sordo, vincitore dell’ottava speciale e 7° al traguardo – Il primo giorno ho rotto il cerchione e mi sono giocato un paio di minuti. Senza questo errore avrei potuto lottare per il podio. Guardo comunque al positivo dalla prestazione registrata. La i20 si è comportata molto bene e il team ha fatto un gran lavoro”.

“L’esito non è certo quello che avrei voluto ad ogni modo sono abbastanza soddisfatto della performance di domenica – il commento di Thierry Neuville, 23°, in corsa grazie al Rally 2 dopo l’out nella ps 1 seguito all’impatto contro un muretto – Il feeling è cresciuto e mi sono sentito a mio agio in tutte e tre le prove affrontate. In condizioni tanto complesse la squadra si è saputa destreggiare alla perfezione. Peccato non aver essere stato in grado di contribuire alla classifica costruttori”.

“Sono frustrato per il ritiro successivo all’uscita nell’ottavo stage – ha dichiarato Kevin Abbring – Ero stabile in quinta piazza quando ho preso una curva troppo veloce e sono finito contro un cespuglio rimanendo bloccato. Il passo è sempre stato forte, mi auguro di poter capitalizzare in Galles”.

Leggi altri articoli in Rally

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati