WRC – La Cina nel calendario a partire dal 2016

La gara asiatica aveva avuto validità iridata soltanto nel 1999

WRC – La Cina nel calendario a partire dal 2016

Per il malcontento generale delle scuderie costrette ad una costosa trasferta in più il campionato 2016 conterà ben quattordici prove. Dopo tanto vociferare, infatti, il Consiglio Mondiale del Motorsport riunitosi questo mercoledì a Parigi ha approvato l’inserimento della Cina, nel WRC soltanto nel 1999 quando a vincere fu Didier Auriol su Toyota Corolla, al fianco di Argentina, Australia, Finlandia, Francia, Germania, Inghilterra, Italia, Messico, Montecarlo, Polonia, Portogallo, Spagna e Svezia. Sotto il profilo delle regole sportive è stato invece stabilito che per marcare punteggio pieno un pilota dovrà aver percorso almeno il 51% dell’itinerario. In caso contrario gli verrà assegnata la metà. Per quanto concerne il WRC2 sempre più piede prenderanno le R5 a discapito delle RRC dotate di motore 1.6 turbo; sparirà la categoria Produzione e le R2 subiranno una riduzione delle prestazioni in modo da comprimere i costi.

Leggi altri articoli in Rally

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati