WRC – Paddon balza al vertice in Sardegna

Il pilota Hyundai guida su Latvala ed Ogier

WRC – Paddon balza al vertice in Sardegna

La prima vera tappa del Rally d’Italia è partita nel segno delle sorprese dopo quelle regalate dalla super speciale di Cagliari. Uno scatenato Hayden Paddon ha letteralmente messo il turbo alla sua i20 conquistando ben tre delle quattro speciali in programma e accumulando un vantaggio di poco superiore ai 20″ sulle Polo di Jari-Matti Latvala e Sébastien Ogier, quest’ultimo autore dello scratch nella ps 5. Bene anche le altre Hyundai di Dani Sordo e Thierry Neuville, quarta e quinta. Sesto e con parecchi problemi tra freno a mano, anteriore della sua Fiesta e le note Ott Tanak, a precedere un Martin Prokop qua e là falloso. Ottavo Mads Ostberg finito contro un sasso lungo il quarto tratto e tuttavia messo meglio del collega di Citroen Kris Meeke, a testa in giù in apertura di giornata. Nono un fantastico Paolo Andreucci su 208 T16, leader tra le WRC2 davanti ad Esa-Pekka Lappi, spinto da un’ottima Fabia R5. Undicesimo malgrado qualche noia tecnica Lorenzo Bertelli, quindi Jan Kopecky e Nasser Al-Attiyah su Ford RRC. Solo diciasettesimo Elfyn Evans rallentato da un guasto alla trasmissione. Da segnalare una sospensione rotta con conseguente ritiro per Robert Kubica a seguito di un contatto contro un muretto nella ps 3. Stessa sorte nella prova successiva per Andreas Mikkelsen e la sua Volkswagen. CLASSIFICA DOPO LA PS 5 1 Paddon Hayden / Kennard John Hyundai i20 WRC 2 Latvala Jari-Matti / Anttila Miikka Volkswagen Polo R WRC 00:23.0 3 Ogier Sebastien / Ingrassia Julien Volkswagen Polo R WRC 00:25.1 4 Sordo Dani / Martí Marc Hyundai i20 WRC 00:35.0 5 Neuville Thierry / Gilsoul Nicolas Hyundai i20 WRC 00:39.0 6 Tänak Ott / Mõlder Raigo Ford Fiesta RS WRC 00:41.4 7 Prokop Martin / Tománek Jan Ford Fiesta RS WRC 01:12.4 8 Østberg Mads / Andersson Jonas Citroën DS3 WRC 01:29.2 9 Andreucci Paolo / Andreussi Anna Peugeot 208 T16 01:44.2 10 Lappi Esapekka / Ferm Janne Škoda Fabia R5 01:48.0

Leggi altri articoli in Rally

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati