WRC – Pirelli si prepara ad affrontare l’appuntamento di casa

In Sardegna porterà le Scorpion KS e KH

WRC – Pirelli si prepara ad affrontare l’appuntamento di casa

C’è tanta attesa per il Rally d’Italia anche in casa Pirelli.

Considerate le caratteristiche del fondo l’azienda milanese fornirà ai suoi piloti le Scorpion KH rinforzate a mescola hard e le Scorpion KS morbide come opzione alternativa per affrontare le 23 prove speciali, per un totale di quasi 400 km.

“Caldo e durezza dello sterrato saranno difficoltà in più di una gara lunga e impegnativa – ha detto l’ingegnere senior Matteo Braga – In particolare nella seconda tappa i ragazzi dovranno strategicamente giocarsi i quattro cambi gomme consentiti nei 212 km di tratti cronometrati fra i quali figurano quello della Coiluna -Loelle da quasi 37 km e della Monte Lerno da oltre 42 km. La scelta è ricaduta su questa tipologia per l’esigenza di garantire stabilità e prestazioni con le temperature più elevate (si prevedono oltre 30°C) e nelle condizioni limite, con l’alternativa KS per le ps più brevi e meno esigenti.”

I GOMMATI PIRELLI AL VIA:

14 Robert Kubica/Maciej Szczepaniak (Ford Fiesta RS WRC)
21 Martin Prokop/Jan Tomanek (Ford Fiesta RS WRC)
37 Lorenzo Bertelli/Lorenzo Granai (Ford Fiesta RS WRC)
31 Yazeed Al RajhiMichael Orr (Ford Fiesta RS RRC)
33 Max Rendina/Mario Pizzuti (Mitsubishi Lancer Evo X)
36 Karl Kruuda/Martin Jarveoja (Citroen DS3 R5)
39 Abdulaziz Al-Kuwari/Marshall Clarke (Ford Fiesta RS RRC)
40 Valeriy Gorban/Volodymyr Korsia (MINI JCW RRC)
44 Armin Kremer/Pirmin Winklhofer (Skoda Fabia R5)
47 Julien Maurin/Nicolas Klinger (Ford Fiesta RRC)
48 Paolo Andreucci/Anna Andreussi (Peugeot 208 T16)
52 Simone Tempestini/Matteo Chiarcossi (Subaru Impreza WRX)
79 Gianluca Linari/Nicola Arena (Subaru Impreza WRX)
85 Harry Hunt/David Moynihan (Skoda Fabia S2000)
71 Fabio Andolfi/Simone Scattolin (Peugeot 208 R2)
72 Giuseppe Testa/Emanuele Inglesi (Peugeot 208 R2)
96 Andrea Dalmazzini/Alessandro Franco (Peugeot 208 R2)

Leggi altri articoli in Rally

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati