WRC – Loeb: “E’ stato come se non avessi mai smesso”

Pur non avendo vinto il pilota Citroën è stato il vero mattatore del Montecarlo

WRC – Loeb: “E’ stato come se non avessi mai smesso”

Le attese erano altre e in effetti la prima tappa del Montecarlo stava accontentando la Citroën con Sébastien Loeb solido primo e senza alcun tipo di ruggine o difficoltà nel riadattarsi alla DS3, come d’altronde ci aveva confessato definendo “ottimo” il feeling con la vettura con cui tanto aveva vinto in passato,fino al botto contro un masso lungo la ps 10 che ha infranto i sogni trionfali di team e pilota.

“Devo dire che da subito ho trovato il ritmo e infatti dopo la prime speciali mi sembrava di non essermi mai fermato anche se non è stato semplice partire quattordicesimo – ha raccontato al termine l’alsaziano giunto 8° e con cinque scratch in tasca – Purtroppo un errore mi è costato caro, ad ogni modo è stata una bellissima sperienza”.

“Sono felice della quarta posizione perché sono riuscito a mostrare regolarità e spunto – il commento di Mads Ostberg – Forse avrei potuto fare di più, ma non mi lamento. Il mio pensiero è già alla Svezia”.

“L’obiettivo era di fare punti nella Power Stage per chiudere bene la corsa, quindi ho cercato di gestire le gomme nei tratti appena precedenti e alla fine ho segnato il tempo migliore – ha raccontato Kris Meeke, 10°, se non fosse stato per lo sbaglio di venerdì autore di una performance solida – Nel complesso mi sento soddisfatto”.

Leggi altri articoli in Rally

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati