Speciale Dakar 2015: Peterhansel chiude settimo la marathon di Iquique

Ventisettesima l'altra Peugeot di Despres

Speciale Dakar 2015: Peterhansel chiude settimo la marathon di Iquique

L’ottava tappa da Uyuni a Iquique è stata caratterizzata da un percorso marathon (senza assistenza da parte dei meccanici) di ben 510 km.

Nasser Al-Attiyah, ripresosi dalle difficoltà fisiche di sabato, ha dominato la prima metà di giornata distanziando il più diretto inseguitore Giniel de Villiers, ma è poi stato beffato da  Yazeed Al-Rajhi su Toyota e dal collega di Mini Orlando Terranova.

Costantemente tra i primi cinque Stephane Peterhansel su Peugeot 2008 ha rallentato solo nel finale terminando settimo, mentre Cyril Despres, più attardato ha chiuso in ventisettesima piazza e ora è 33° della generale.

“Ieri è stato speciale per via di pioggia, grandine, vento e fango, oggi invece è stato solo stupendo – le parole di Monsieur Dakar –   Quattro diverse macchine affiancate alla massima velocità per 130 chilometri. Adrenalina pura. Sfruttare la scia, “togliere”  un pelo e far scivolare sui due-tre cambi di direzione, di nuovo a 160, 180 orari. Auto perfetta, al bivacco abbiamo cambiato le gomme, pulito i radiatori e tutto è andato alla perfezione”.

“Sta diventando la gara degli aneddoti – l’emozione dell’ex centauro –  E’ stato davvero strano vedere attraverso la polvere il suolo bianco di grandine! Mentre la prova odierna la ricorderò per la partenza in linea e la voglia di spingere al massimo. Bellissimo. Peccato per l’errore di sabato che ci ha portati all’insabbiamento e a dover a spalare. Non lo avevo mai fatto con le moto!”.

Leggi altri articoli in Rally

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati

Rally

Peugeot vince la Dakar 2016

Per Peterhansel è il 12° centro nel mitico raid
Ventisei anni dopo il suo ultimo successo, Peugeot si è aggiudicata la Dakar per la quinta volta nella sua storia