GP3

Dopo la GP2, la Russian Time Motorsport punta alla GP3

"Vogliamo entrare con una squadra nuova", dichiara Mazepa

Dopo la GP2, la Russian Time Motorsport punta alla GP3

Dopo la GP2, la Russian Time Motorsport prova a lanciarsi in GP3. I tre successi ottenuti nella serie cadetta fanno ben sperare e riempiono d’ottimismo la squadra di Igor Mazepa.

“Vogliamo entrare nel campionato con una squadra completamente nuova, non comprare una di quelle attualmente presenti – ha spiegato il diretto interessato –. Siamo pronti a garantire la nostra partecipazione fino alla fine del 2015 o anche per tre anni”.

“La GP3 è molto importante per noi, perché va a chiudere il buco tra l’ADAC Formel Masters e la F3 tedesca o la GP2. Sappiamo quanto sia complesso riuscirci, ma speriamo di trovare una soluzione con l’aiuto del management della GP3. La Russian Time non ha deluso nel suo ingresso in GP2 in cui abbiamo già avuto una serie di risultati di valore e quindi contiamo che la nostra richiesta sia ascoltata”, ha proseguito Mazepa.

Il nostro compito è quello di preparare cinque macchine nel miglior modo possibile – ha spiegato, confermando l’obiettivo di preparare alle corse giovani piloti russi –. Siamo pronti a dare spazio a chiunque sia pronto, l’unico fattore per noi significativo è la licenza russa”, ha concluso.

Leggi altri articoli in GP3

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati