Indycar – Ancora sanzioni per i cambi di motore non autorizzati

Indycar – Ancora sanzioni per i cambi di motore non autorizzati

Anche nel 2013 nel campionato Indycar saranno applicate sanzioni per i cambi di motore non autorizzati. La penalità consisterà nella retrocessione sulla griglia di partenza di dieci posizioni ogni volta che i cambi saranno effettuati prima del chilometraggio minimo richiesto o oltre l’uso delle cinque unità consentite.

“I regolamenti sui motori sono stati studiati per garantire misure di contenimento dei costi sia ai costruttori che alle squadre e continueranno ad esistere anche nel 2013. Abbiamo valutato anche delle alternative – ha ammesso il direttore tecnico della serie Will Phillips chiedendo delle opinioni a squadre e produttori”.

“Dopo un’attenta valutazione abbiamo deciso di continuare con la penalità di 10 posizioni in griglia. Ci sembra la soluzione più coerente per il breve termine“, ha concluso.

Leggi altri articoli in Formule

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati