24 Ore di Dubai: vince la Bmw Z4. Secondo posto per la Ferrari F430 GT2

24 Ore di Dubai: vince la Bmw Z4. Secondo posto per la Ferrari F430 GT2

La stagione agonistica 2011 ha preso il via con la 24 Ore di Dubai, gara endurance giunta alla sua sesta edizione che quest’anno ha visto la partecipazione di ben ottantaquattro vetture. Il nutrito gruppo di partecipanti si è dato subito battaglia sulla pista dell’Emirato per guadagnare la migliore posizione in griglia, in vista della gara che è iniziata ieri alle 14, dove la prima fila è stato un affare per le Lamborghini Gallardo: miglior tempo per l’esemplare schierato da Blancpain Reiter, davanti alla gemella del Gulf Team First.

Nella Classe A6 dedicata alle vetture GT, due le F430 GT2 schierate sulla griglia di partenza dal team piacentino AF Corse che purtroppo sono state relegate oltre la ventesima posizione, penalizzate anche dal traffico creato da equipaggi non al top: ventiseiesima la vettura numero quattro condotta dal pilota del Ferrari Challenge serie Italia Lorenzo Casè impegnato accanto a Marco Cioci, Piergiuseppe Perazzini e al polacco Michael Broniszewski, subito davanti alla vettura numero sei sulla quale si sono alternati i due piloti, padre e figlio, Alexander Talkanitsa sr e Alexander Talkanitsa jr con Alessandro Garofano e Marco Frezza. Avventura conclusa prima del previsto per la terza F430 GT2 di AF Corse, affidata all’equipaggio composto da Michael Waltrip, Robert Kauffman, Rui Aguas e Matt Griffin, costretta al ritiro prima dell’inizio della gara, dopo essere rimasta danneggiata durante la sessione di warm up.

Al termine delle 24 ore di gara il risultato si è completamente capovolto per la F430 GT2 dell’equipaggio Casè- Cioci- Perazzini e Broniszewski che, nonostante la posizione in griglia poco favorevole, si è reso protagonista di un’eccezionale rimonta riuscendo, durante le fasi di gara in notturna, a sfruttare al meglio le potenzialità della berlinetta schierata dal team AF Cose e a tagliare il traguardo con un meritato secondo posto subito dietro alla BMW Z4 (Need for Speed Schubert 1). Ha chiuso invece undicesima l’altra Ferrari (Talkanitsa sr, Talkanitsa jr, Garofano e Frezza) costante nella prestazione senza però riuscire a risalire in testa alla gara.

Leggi altri articoli in Endurance & GT

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati