WRC | Il trionfo Hyundai e altre dichiarazioni dal Rally Italia Sardegna [VIDEO]

Il successo di Hyundai con Neuville nel dettaglio

WRC - Il trionfo di Hyundai con Neuville porta la casa coreana a conquistare punti preziosi nella classifica piloti e costruttori: le parole del belga e del team principal
WRC | Il trionfo Hyundai e altre dichiarazioni dal Rally Italia Sardegna [VIDEO]

Lo abbiamo raccontato passo per passo, speciale dopo speciale, intervista dopo intervista: il Rally Italia Sardegna 2018 passerà agli archivi di questa disciplina come una delle gare più entusiasmanti degli ultimi anni. In un duello tra gli equipaggi in corsa per il Mondiale l’hanno spuntata al fotofinish Thierry Neuville e Nicolas Gilsoul, capaci di spingere la loro Hyundai i20 Coupé WRC verso prestazioni da fuoriclasse e timbrare la terza vittoria stagionale,  decima della divisione Motorsport della casa coreana nella storia delle sue partecipazioni al WRC e, non ultimo, rinsaldare la leadership nel campionato piloti e costruttori.

E’ stata infatti la Power Stage che ha chiuso il programma del weekend in Sardegna a consegnare a Neuville e Gilsoul il successo finale su Sébastien Ogier e Julien Ingrassia per sette decimi (stesso gap con cui il belga batté Elfyn Evans al Rally di Argentina 2017), ma se è vero che la lotta con l’equipaggio su Ford Fiesta WRC per M-Sport ha avuto i suoi momenti di equilibrio ed incertezza, dall’altra parte gli sviluppi della vettura uniti al talento di Neuville e del suo navigatore hanno compiuto un nuovo salto di qualità. Una sinusoide che ha portato l’equipaggio su Hyundai ad accorciare le distanze dal pomeriggio di sabato, quando il giorno prima Ogier sembrava avviato verso il riscatto del precedente ritiro al Rally del Portogallo: Neuville alla fine vince nove speciali tra cui le ultime quattro e trascina la casa coreana a quota 212 punti nella classifica costruttori, mentre M-Sport resta in seconda posizione a 28 lunghezze di distanza. Inoltre il driver vincitore del round italiano fa il pieno di punti disponibili, compresi i 5 massimi previsti nella Power Stage, e salda la leadership tra i piloti con 149 punti, mentre Ogier resta indietro di 27.
Nel ringraziare tutto il team Hyundai anche per il lavoro fatto sulla vettura, Neuville ha dichiarato che partire per primo il venerdì lo aveva svantaggiato per quanto la pioggia avesse potuto aiutare, ma alla fine tutto è andato per il meglio: «Sapevamo che dovevamo dare tutto quello che avevamo ed è stata una lotta davvero fantastica con Sébastien. Abbiamo continuato a spingere il più forte possibile senza fare nulla di stupido. Combattere contro Séb è una delle cose più difficili da fare, quindi questa è una vittoria preziosa. […] noi non ci siamo mai arresi e ora possiamo condividere una delle migliori vittorie in carriera». Gli fa eco il Team Principal Michel Nandan, a metà strada tra l’esterrefatto e la sicurezza di avere le carte giuste per vincere in questo round, come ha dichiarato nella conferenza stampa finale: «Quello di Thierry e Nicolas è stato davvero un successo perfetto e la Power Stage è stata un grande spettacolo per tutti i tifosi. Conquistare la nostra terza vittoria stagionale in maniera così entusiasmante è il modo ideale per andare alla pausa estiva. Il team è stato impeccabile per tutto il weekend, grazie al duro lavoro dei nostri uomini qui e ad Alzenau. Hayden e Seb hanno ottenuto il loro miglior risultato stagionale, mentre Andreas ha raccolto alcuni punti nella Power Stage. È stata una battaglia memorabile con Sébastien e M-Sport, che senza dubbio entrerà nei libri di storia del WRC. Siamo venuti qui sperando di difendere il nostro vantaggio in entrambi i campionati, e invece lo abbiamo aumentato. E’ stato un weekend perfetto!».

Infine lo splendido weekend Hyundai è coronato anche dai punti preziosi portati da Hayden Paddon e Seb Marshall, che realizzano il miglior risultato in questo 2018 terminando al quarto posto. Sarebbe stato un trionfo indiscutibile se non fosse stato per la sfortuna di Andreas Mikkelsen, che domina la mattinata del venerdì ma è costretto alla resa dopo un problema al cambio, che lo fa scivolare in classifica perdendo oltre venti minuti: ma alla fine riesce a togliersi comunque la soddisfazione di conquistare due punti nella Power Stage grazie al quarto miglior tempo (e certamente ci sono stati anche qui dei passi avanti nel feeling con la vettura). Adesso la Hyundai, assieme agli altri team, si godrà un lungo stop prima di tornare sugli sterrati (ultima volta per quest’anno, poi si torna sugli asfalti) del Rally di Finlandia in programma dal 26 al 29 luglio.

 

 

Classifica Finale – Rally Italia Sardegna                    

1 T. Neuville  N. Gilsoul Hyundai i20 Coupe WRC 3:29:18.7
2 S. Ogier J. Ingrassia Ford Fiesta WRC +0.7
3 E. Lappi J. Ferm Toyota Yaris WRC +1:56.3
4 H. Paddon S. Marshall Hyundai i20 Coupe WRC +2:55.2
5 M. Østberg T. Eriksen Citroën C3 WRC +3:10.9
6 C. Breen S. Martin Citroën C3 WRC +4:31.7
7 J.M. Latvala M. Anttila Toyota Yaris WRC +11:22.1
8 O. Tänak M. Järveoja Toyota Yaris WRC +12:38.2
9 J. Kopecky P. Dresler Škoda Fabia R5 +13:14.6
10 T. Suninen M. Markkula Ford Fiesta WRC +15:30.4

2018 FIA World Rally Championship – Classifica Piloti 

1 T. Neuville 149
2 S. Ogier 122
3 O. Tanak 79
4 E. Lappi 70
5 D. Sordo 60
6 A. Mikkelsen 56
7 E. Evans 46
8 K. Meeke 43
9 J.M Latvala 37
10 C. Breen 34
11 M. Østberg 26
12 T. Suninen 24
13 H. Paddon  22

2018 FIA World Rally Championship – Classifica Costruttori

1 Hyundai Shell Mobis World Rally Team 212
2 M-Sport Ford World Rally Team 184
3 Toyota Gazoo Racing World Rally Team 161
4 Citroën Total Abu Dhabi World Rally Team 129

Leggi altri articoli in Primo Piano

Commenti chiusi

Articoli correlati

WRC | Il trionfo Hyundai e altre dichiarazioni dal Rally Italia Sardegna [VIDEO]

Il successo di Hyundai con Neuville nel dettaglio

di 11 giugno, 2018
WRC - Il trionfo di Hyundai con Neuville porta la casa coreana a conquistare punti preziosi nella classifica piloti e costruttori: le parole del belga e del team principal
WRC | Il trionfo Hyundai e altre dichiarazioni dal Rally Italia Sardegna [VIDEO]

Lo abbiamo raccontato passo per passo, speciale dopo speciale, intervista dopo intervista: il Rally Italia Sardegna 2018 passerà agli archivi di questa disciplina come una delle gare più entusiasmanti degli ultimi anni. In un duello tra gli equipaggi in corsa per il Mondiale l’hanno spuntata al fotofinish Thierry Neuville e Nicolas Gilsoul, capaci di spingere la loro Hyundai i20 Coupé WRC verso prestazioni da fuoriclasse e timbrare la terza vittoria stagionale,  decima della divisione Motorsport della casa coreana nella storia delle sue partecipazioni al WRC e, non ultimo, rinsaldare la leadership nel campionato piloti e costruttori.

E’ stata infatti la Power Stage che ha chiuso il programma del weekend in Sardegna a consegnare a Neuville e Gilsoul il successo finale su Sébastien Ogier e Julien Ingrassia per sette decimi (stesso gap con cui il belga batté Elfyn Evans al Rally di Argentina 2017), ma se è vero che la lotta con l’equipaggio su Ford Fiesta WRC per M-Sport ha avuto i suoi momenti di equilibrio ed incertezza, dall’altra parte gli sviluppi della vettura uniti al talento di Neuville e del suo navigatore hanno compiuto un nuovo salto di qualità. Una sinusoide che ha portato l’equipaggio su Hyundai ad accorciare le distanze dal pomeriggio di sabato, quando il giorno prima Ogier sembrava avviato verso il riscatto del precedente ritiro al Rally del Portogallo: Neuville alla fine vince nove speciali tra cui le ultime quattro e trascina la casa coreana a quota 212 punti nella classifica costruttori, mentre M-Sport resta in seconda posizione a 28 lunghezze di distanza. Inoltre il driver vincitore del round italiano fa il pieno di punti disponibili, compresi i 5 massimi previsti nella Power Stage, e salda la leadership tra i piloti con 149 punti, mentre Ogier resta indietro di 27.
Nel ringraziare tutto il team Hyundai anche per il lavoro fatto sulla vettura, Neuville ha dichiarato che partire per primo il venerdì lo aveva svantaggiato per quanto la pioggia avesse potuto aiutare, ma alla fine tutto è andato per il meglio: «Sapevamo che dovevamo dare tutto quello che avevamo ed è stata una lotta davvero fantastica con Sébastien. Abbiamo continuato a spingere il più forte possibile senza fare nulla di stupido. Combattere contro Séb è una delle cose più difficili da fare, quindi questa è una vittoria preziosa. […] noi non ci siamo mai arresi e ora possiamo condividere una delle migliori vittorie in carriera». Gli fa eco il Team Principal Michel Nandan, a metà strada tra l’esterrefatto e la sicurezza di avere le carte giuste per vincere in questo round, come ha dichiarato nella conferenza stampa finale: «Quello di Thierry e Nicolas è stato davvero un successo perfetto e la Power Stage è stata un grande spettacolo per tutti i tifosi. Conquistare la nostra terza vittoria stagionale in maniera così entusiasmante è il modo ideale per andare alla pausa estiva. Il team è stato impeccabile per tutto il weekend, grazie al duro lavoro dei nostri uomini qui e ad Alzenau. Hayden e Seb hanno ottenuto il loro miglior risultato stagionale, mentre Andreas ha raccolto alcuni punti nella Power Stage. È stata una battaglia memorabile con Sébastien e M-Sport, che senza dubbio entrerà nei libri di storia del WRC. Siamo venuti qui sperando di difendere il nostro vantaggio in entrambi i campionati, e invece lo abbiamo aumentato. E’ stato un weekend perfetto!».

Infine lo splendido weekend Hyundai è coronato anche dai punti preziosi portati da Hayden Paddon e Seb Marshall, che realizzano il miglior risultato in questo 2018 terminando al quarto posto. Sarebbe stato un trionfo indiscutibile se non fosse stato per la sfortuna di Andreas Mikkelsen, che domina la mattinata del venerdì ma è costretto alla resa dopo un problema al cambio, che lo fa scivolare in classifica perdendo oltre venti minuti: ma alla fine riesce a togliersi comunque la soddisfazione di conquistare due punti nella Power Stage grazie al quarto miglior tempo (e certamente ci sono stati anche qui dei passi avanti nel feeling con la vettura). Adesso la Hyundai, assieme agli altri team, si godrà un lungo stop prima di tornare sugli sterrati (ultima volta per quest’anno, poi si torna sugli asfalti) del Rally di Finlandia in programma dal 26 al 29 luglio.

 

 

Classifica Finale – Rally Italia Sardegna                    

1 T. Neuville  N. Gilsoul Hyundai i20 Coupe WRC 3:29:18.7
2 S. Ogier J. Ingrassia Ford Fiesta WRC +0.7
3 E. Lappi J. Ferm Toyota Yaris WRC +1:56.3
4 H. Paddon S. Marshall Hyundai i20 Coupe WRC +2:55.2
5 M. Østberg T. Eriksen Citroën C3 WRC +3:10.9
6 C. Breen S. Martin Citroën C3 WRC +4:31.7
7 J.M. Latvala M. Anttila Toyota Yaris WRC +11:22.1
8 O. Tänak M. Järveoja Toyota Yaris WRC +12:38.2
9 J. Kopecky P. Dresler Škoda Fabia R5 +13:14.6
10 T. Suninen M. Markkula Ford Fiesta WRC +15:30.4

2018 FIA World Rally Championship – Classifica Piloti 

1 T. Neuville 149
2 S. Ogier 122
3 O. Tanak 79
4 E. Lappi 70
5 D. Sordo 60
6 A. Mikkelsen 56
7 E. Evans 46
8 K. Meeke 43
9 J.M Latvala 37
10 C. Breen 34
11 M. Østberg 26
12 T. Suninen 24
13 H. Paddon  22

2018 FIA World Rally Championship – Classifica Costruttori

1 Hyundai Shell Mobis World Rally Team 212
2 M-Sport Ford World Rally Team 184
3 Toyota Gazoo Racing World Rally Team 161
4 Citroën Total Abu Dhabi World Rally Team 129

http://motorsport.motorionline.com/2018/06/11/wrc-il-trionfo-hyundai-ed-altre-dichiarazioni-dal-rally-italia-sardegna/