WRC | Rally Italia Sardegna, conferenza stampa e partenza [VIDEO LIVE]

Neuville, Ogier, Latvala e Østberg ai microfoni

WRC - Le dichiarazioni dei protagonisti del Rally Italia 2018 e la presentazione in diretta attraverso i nostri inviati.
WRC | Rally Italia Sardegna, conferenza stampa e partenza [VIDEO LIVE]

DA ALGHERO – Il Rally Italia Sardegna è ufficialmente partito con la presentazione di partenza di Piloti e Team, che potete rivivere nel nostro video in diretta qui sopra. Ma pochi minuti prima i protagonisti del WRC avevano incontrato la stampa per la consueta conferenza. Ecco le loro dichiarazioni.

Thierry Neuville (Hyundai Shell Mobis World Rally Team)
Dopo la ricognizione le condizioni dello sterrato non mi hanno sospeso più di tanto, con tutta la pioggia che è caduta sin dal mattino. Però fa differenza quando sei il primo a dover percorrere la Prova Shakedown e dici «OK, devo andare». Noi speriamo sempre nella pioggia e per il momento tutto sembra sotto controllo. Ci sono ancora delle sezioni pulite di strada e cercheremo di sfruttarle per essere ulteriormente competitivi. Il meteo può cambiare velocemente. Aspetteremo domattina, per il momento ci dormirò sù.

Sébastien Ogier (M-Sport Ford World Rally Team)
Tutte le volte che io parto per primo non piove mai, invece quando è Thierry succede sempre. Sa fare la danza della pioggia decisamente meglio di me! Io l’ho fatta per anni e non ha mai funzionato! Partire secondo mi aiuterà, ma non sarà affatto facile in qualunque modo la si veda. Aspettiamo di vedere le condizioni reali solo quando le percorreremo. Domani ci aspettano delle prove decisamente più difficili rispetto all’anno passato. Sarà importante fare la giusta scelta con le gomme e questa è la sfida più eccitante: nulla è certo. In Portogallo è stato frustrante tornare a casa senza punti, eravamo primi ed avevamo un ottimo passo. Ho pagato caro un piccolo errore, ma fa parte del gioco. Ora è tutto passato e guardiamo al futuro.

Jari-Matti Latvala (Toyota GAZOO Racing WRT)
Mi piace il Rally Italia Sardegna, ricordo la mia prima volta qui ben 15 anni fa. Il percorso è stretto ed insidiato da rocce, occorre essere molto precisi. Io spero di fare un bel risultato. Lungo la Prova Shakedown sono stato molto attento ai bordi della strada, ciononostante ho spostato ben sette rocce in tutto! Meglio così, ho già tolto del lavoro e non ci dovrò pensare più. Le note sono buone ed abbiamo alzato la vettura per evitare impatti indesiderati. Non sono preoccupato del fatto che la sospensione possa cedere, non al momento. Dovrò imparare ad essere meno aggressivo e spingere la mia Yaris meno al limite.

Mads Østberg (Citroën Total Abu Dhabi World Rally Team)
È stato d’aiuto guidare per Citroën almeno in un paio d’eventi. Qui il gioco si fa duro e non è affatto facile essere veloci quando ci si trova sul proprio divano di casa! Devi salire a bordo della vettura e macinare chilometri per fare esperienza, cucirtela addosso. Abbiamo avuto del tempo, dopo il Portogallo, per lavorarci sù ed è stato d’aiuto. Mi sento più come a casa ora che guido la C3 WRC. Mi piace questo appuntamento, penso mi prenderò del tempo per godermelo e continuare sulla striscia di ciò che abbiamo fatto in Portogallo. Sono qui anche per godermi la pressione: aiuta sentirsene un po’ addosso, migliora le proprie abilità.

Leggi altri articoli in Primo Piano

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati