CIR

CIR | Campedelli in testa dopo la prima giornata al Rallye Elba

I risultati delle prime cinque speciali

CIR - Tre equipaggi in lotta per la vittoria finale, almeno è questo ciò che hanno detto le cinque speciali disputate nel primo giorno del Rallye Elba: Campedelli, Andreucci e Crugnola molto vicini nella classifica provvisoria
CIR | Campedelli in testa dopo la prima giornata al Rallye Elba

Buone le prime per l’equipaggio formato da Simone Campedelli e Tania Canton: i due infatti, a bordo della Ford Fiesta R5 di Orange1 Racing, si portano in testa alla classifica provvisoria del 51esimo Rallye Elba -Trofeo Ford BluBay – Bardahl dopo le prime cinque speciali di ieri. Già dall’avvio comunque del quarto round del Campionato Italiano Rally è parso delinearsi chi saranno coloro che si giocheranno la vittoria finale, vista anche una classifica molto corta (parliamo dell’ordine dei decimi) che divide i tre migliori equipaggi distintisi sino ad ora.

Simone Campedelli vince infatti quattro PS di ieri su cinque, dalla prima di Porto Azzurro alla notturna della ripetizione di Due Colli, dominando la classifica provvisoria. Dopo la giornata di ieri i due di Orange1 Racing hanno un vantaggio di 10”6 sul favoritissimo Paolo Andreucci, navigato da Anna Andreussi su Peugeot 208 T16 R5, che salgono a loro volta al secondo posto provvisorio dopo essersi piazzati al terzo dopo le prime tre PS; terzo posto su cui scivola il varesino Andrea Crugnola con Danilo Fappani, a bordo della Ford Fiesta R5, che si conferma sempre più pilota con cui fare necessariamente i conti nonché vincitore della PS di Due Colli 1. Giù dal podio provvisorio Umberto Scandola e Guido D’Amore su Skoda Fabia R5, il cui gap dal primo posto è di 44”9, quinto Rudy Michelini e Michele Perna, sempre su Fabia, a 57”2. Gli altri cinque sono nell’ordine Marco Pollara (Peugeot 208 T16), il giovane finlandese Emil Lindholm (Hyundai I20), il reggiano Antonio Rusce (Ford Fiesta R5), il pilota di casa Francesco Bettini (Ford Fiesta R5) e infine chiude la top ten Giuseppe Testa su Ford R5.
Nella categoria della Due Ruote Motrici la lotta del primo giorno al Rallye Elba si è concentrata tra Ivan Ferrarotti e Riccardo Canzian, entrambi su Renault Clio RT3, che hanno riproposto il duello già visto al Sanremo. Ad avere la meglio al momento il castelnovese, che detiene un vantaggio di 2”6 sull’avversario. Per quanto riguarda il Suzuki Rally Trophy ieri si è ben distinto anche Giorgio Cogni ed anche Andrea Scalzotto, mentre nell’altro monomarca, il Trofeo Twingo R1 Top, il migliore è stato Alberto Paris tra le R1A.

Oggi altre cinque speciali attenderanno gli equipaggi usciti dal riordino notturno alle 8 in punto: si comincia con la speciale numero 6, la Volterraio-Cavo di 26,31 km prevista per le ore 9:21; segue la PS7 di Due Mari (22,35 km) alle ore 11:08; la PS8 Bagnaia-Rio (9,95 km) alle ore 13:32; la PS9 Buonconsiglio-Accolta (14,90 km) alle ore 12:34 ed infine si chiude oggi con la PS10 Due Mari 2 (22,35 km) alle ore 16.25. Alle 17.25 è previsto l’arrivo a Portoferraio che metterà in archivio questa giornata e questa edizione del Rallye Elba.

CLASSIFICA ASSOLUTA 51°RALLYE ELBA DOPO CINQUE PROVE SPECIALI: 1.Campedelli-Canton (Ford Fiesta R5) in 36’03.7; 2. Andreucci-Andreussi (Peugeot 208 T16 R5) a 10.6; 3. Crugnola-Fappani (Ford Fiesta R5) a 10.8; 4. Scandola-D’Amore (Skoda Fabia R5) a 44.9; 5. Michelini-Perna (Skoda Fabia R5) a 57.2; 6. Pollara-Princiotto (Peugeot 208 T16 R5) a 1’00.4; 7.Lindholm-Korhonen (Hyundai i20 R5) a 1’03.8; 8.Rusce-Farnocchia (Ford Fiesta R5) a 1’16.8; 9. Bettini-Acri (Ford Fiesta R5) a 1’19.1; 10.Testa-Bizzocchi (Ford Fiesta R5) a 1’24.6.

Leggi altri articoli in CIR

Commenti chiusi

Articoli correlati