WRC | Citroen Racing licenzia Kris Meeke e Paul Nagle con effetto immediato

La coppia nordirlandese non gareggerà in Sardegna

WRC - Rivoluzione in seno alla squadra francese, costretta ad appiedare Meeke per i troppi incidenti
WRC | Citroen Racing licenzia Kris Meeke e Paul Nagle con effetto immediato

“Non è stato facile prendere questa decisione che ha un impatto su un pilota e su un copilota, ma è ampiamente motivata da imperativi di sicurezza che rientrano nelle mie preoccupazioni di Team Principal. Preferiamo dunque prendere questa decisione a scopo preventivo”. Queste le parole con cui Pierre Budar, team principal di Citroen Racing, ha annunciato di aver licenziato Kris Meeke e Paul Nagle.

Il pilota nordirlandese è stato fortemente voluto nella squadra francese da Yves Matton, predecessore di Budar. Matton, ha preferito Meeke persino ad Ogier, non ingaggiando il pilota di Gap nemmeno quando, a fine 2016, si è trovato senza sedile. Una decisione che probabilmente i piani alti di Citroen non gli hanno mai perdonato, fino all’addio di Matton a gennaio 2018, quando è entrato nel settore Rally della FIA.

Al suo posto è arrivato Budar, parte del gruppo PSA da oltre vent’anni. Il nuovo team principal di Citroen Racing, ha ribaltato immediatamente il modo di lavorare in seno alla squadra, ma si è trovato le mani legate sulla questione piloti, con Matton che aveva già deciso per una bizzarra alternanza della line up ufficiale, che prevedeva la partecipazione di Meeke all’intera stagione, Loeb in tre appuntamenti e Breen nei restanti Rally.

Tutto il peso della squadra era quindi su Meeke, chiamato al tanto atteso salto di qualità per potersi giocare il titolo. Salto di qualità che non è arrivato. A dispetto della solita velocità pura, che non è mai mancata a Meeke, il nordirlandese non è riuscito a diminuire il numero di errori, continuando a “picchiare” forte. L’ulitmo incidente nel Rally del Portogallo ha scosso addetti ai lavori, appassionati e non, con le terrificanti immagini della vettura con il rollbar piegato che hanno fatto il giro del mondo.

Budar a quel punto non ha avuto scelta: impossibile continuare a giustificare un pilota che, da inizio 2017, ha una media di ritiri dovuti a incidenti del 38,8%. Resta il rammarico di non poter più vedere correre uno dei piloti più talentuosi degli ultimi anni. Proprio nell’anno in cui Neuville sembra aver trovato la maturità, sarebbe stato divertente per gli appassionati vedere una sfida a tre tra il belga, Ogier e Meeke.

Nel Rally di Sardegna saranno due le C3 ufficiali, che saranno affidate a Craig Breen e Mads Ostberg, rispettivamente settimo e sesto in Portogallo. Dopo la Sardegna verrà comunicata la line up di piloti che finiranno la stagione.

Leggi altri articoli in Primo Piano

Commenti chiusi

Articoli correlati