CIR

CIR | I favoriti del Rallye Elba, categoria per categoria

Uno sguardo alla start list dei 79 equipaggi iscritti

CIR - Anche al Rallye Elba Paolo Andreucci rimane il favorito principale, ma il debutto della prova nel CIR potrebbe riservare delle sorprese. Ecco i piloti più in vista e più attesi in ogni categoria
CIR | I favoriti del Rallye Elba, categoria per categoria

Parte domani la 51esima edizione del Rally Elba – Trofeo Ford BluBay – Bardahl, che torna come sappiamo nel programma del Campionato Italiano Rally dopo 25 anni di assenza. Il quarto appuntamento del tricolore, con in programma anche gli eventi paralleli della gara regionale ed il raduno Porsche, vede nella start list 79 iscritti che sulle strade dell’isola lotteranno per lasciare il segno nel quarto appuntamento del CIR, organizzato dall’Automobile Club di Livorno. Dopo aver dato uno sguardo al programma e al percorso, vediamo oggi nel dettaglio i partecipanti e i favoriti delle varie categorie in gara.

Come non partire dall’attuale leader della classifica generale, Paolo Andreucci, con Anna Andreussi a bordo della Peugeot 208 T61 R5. Il suo curriculum parla forte e chiaro, con dieci trofei del CIR in bacheca e la capacità di essere incisivo anche in questa stagione: tre podi su tre gare, di cui due vittorie ed un secondo posto nell’ultimo Targa Florio dove si è limitato a controllare il risultato. Il pilota di Castelnuovo di Garfagnana mantiene salda la prima posizione nella classifica del CIR con 42 punti, aprendo una piccola voragine di 20 punti di differenza con l’attuale secondo Simone Campedelli, che fa squadra con Tania Canton sulla Ford Fiesta R5 di Orange 1 Racing, partito molto bene nel Rally del Ciocco e del Sanremo ma vittima della sfortuna in Sicilia: un guasto all’impianto frenante ha costretto al ritiro l’equipaggio che ora deve assolutamente rimettersi nella scia di Andreucci e ridurre il gap.
A due punti di distanza dal cesenate troviamo Umberto Scandola e Guido D’Amore su Skoda Fabia R5, che però incontrano per la prima volta nella loro carriera le strade asfaltate dell’Isola d’Elba e quindi per loro i favori del pronostico sono sfumati da questa incognita; segue nella classifica generale il binomio Andrea Crugnola e Danilo Fappani, che avranno nel quarto round del CIR una occasione di riscatto da non mancare per ritornare sul podio della assoluta.
La vittoria al Targa Florio proietta Andrea Nucita e Marco Vozzo tra i possibili favoriti, o per meglio dire le mine vaganti, sebbene il pilota su Hyundai i20 non sia in corsa per il titolo tricolore dal momento che non è vi iscritto.

Dando uno sguardo alle altre categorie, nella Asfalto non possiamo non citare Luca Panzani, che a bordo della Ford Fiesta R5 (su gomme Hankook) ha centrato la sua prima vittoria in carriera nella seconda speciale al Targa Florio e si è portato anche momentaneamente al comando della generale: c’è molta curiosità se sarà capace di ripetere l’ottimo exploit anche all’Elba; tra gli altri protagonisti segnaliamo anche il concittadino di Panzani Rudy Michelini su Skoda Fabia R5, stessa vettura guidata da Giacomo Scattolon e stesso team, PA Eacing: il giovane pavese sulle Madonie è stato capace di ottenere i migliori tempi nelle ultime speciali, ma per lui gli asfalti dell’Elba saranno un debutto. Attenzione anche ad Antonio Rusce su Ford Fiesta R5 per X Race Sport e al pilota Ford Racing Italia Giuseppe Testa, entrato nella top ten del Florio nonché campione italiano WRC Under 25 uscente.
Ancora, Federico Santini (Skoda Fabia R5) dovrà riscattarsi dal ritiro del round precedente, mentre tra gli altri piloti nella start list troviamo lo svizzero lo svizzero Kevin Gilardoni, su Ford Fiesta R5, il toscano Leopoldo Maestrini su Skoda Fabia R5, e Marco Pollara: anche il siciliano, alla guida della seconda Peugeot 208 T16 ufficiale presente nel CIR, è in cerca di rivincite per stemperare i due ritiri su tre gare che gli hanno condizionato il cammino in campionato.
Debutta su asfalto il Campione Italiano Terra 2017 Andrea Dalmazzini, che a bordo della Ford Fiesta R5 disputerà una stagione con il supporto di ACI Team Italia: per lui tre gare del CIR, a partire dall’Elba dove potrà fare esperienza su un fondo inedito per lui, e il Rally Italia Sardegna nella categoria WRC2. Reduce da un buon Targa Florio, citiamo anche Totò Riolo su Skoda Fabia R5, mentre nella categoria del Campionato Italiano R1 troviamo Giorgio Cogni in pole position tra i favoriti per il Suzuki Rally Trophy, di cui abbiamo approfondito la startlist già in precedenza. Tra le R1 anche la Twingo di Alberto Paris e la DR1 di Marco Limoncelli, mentre negli altri monomarca citiamo anche il Trofeo Twingo R1 Top con sei equipaggi e il Trofeo Renault Clio R3T, con il Campionato Italiano Due Ruote Motrici comandato attualmente da Ivan Ferrarotti, che sfiderà gli avversari Emanuele Rosso e Riccardo Canzian.
Sempre nelle 2RM c’è attesa per la prova della Abarth 124 RGT di Christopher Lucchesi che fronteggierà quella guidata da Andrea Modanese, mentre nel Campionato Nazionale Femminile la favorita è Rachele Somaschini su Peugeot 208 R2.

Leggi altri articoli in CIR

Commenti chiusi

Articoli correlati