WRC | Il successo di Hyundai in Portogallo con la vittoria di Thierry Neuville

Le dichiarazioni e tutte le classifiche aggiornate

WRC - Vediamo nel dettaglio la prestazione degli equipaggi Hyundai Motorsport: il trionfo di Neuville che si porta al primo posto della classifica piloti, le fatiche di Sordo e Mikkelsen, l'incidente di Paddon (fortunatamente senza conseguenze)
WRC | Il successo di Hyundai in Portogallo con la vittoria di Thierry Neuville

Quello del Rally del Portogallo era un appuntamento fondamentale per Hyundai, perché sugli sterrati lusitani si presentava l’occasione da cogliere per allungare il passo nelle classifiche, sia piloti che costruttori. E nonostante una gara da tregenda per tutti i team in gara, alla fine la missione è compiuta: per la prima volta nella storia delle sue partecipazioni in Portogallo Hyundai Motorsport vince il sesto appuntamento del calendario WRC con Thierry Neuville, che si porta al comando della classifica piloti scalzando un certo Sébastien Ogier, reduce da una prova lusitana non al suo livello.

Guidato dalle note di Nicolas Gilsoul a bordo della i20 Coupé WRC, il belga era reduce dal secondo posto conquistato l’anno scorso sugli sterrati portoghesi, fino allo scorso weekend miglior risultato in sette partecipazioni al Rally che si affaccia sull’Atlantico (mentre nel Mondiale WRC Neuville è alla sua ottava vittoria in assoluto, mentre per Hyundai è la nona), dove quest’anno riporta la vittoria in cinque speciali, più di ogni altro avversario. Nella classifica di tappa il pilota ha concluso con 40 secondi di vantaggio sui diretti inseguitori, consentendo il sorpasso sul rivale Ogier nella generale riservata ai driver: grazie anche ai 4 punti extra conquistati nella Power Stage di Fafe, conclusa al secondo posto, Neuville accumula 29 punti e si piazza in testa con 119, mentre il transalpino pluricampione WRC scivola subito dietro con 100 punti (neppure uno conquistato al Rally del Portogallo). Allo stesso modo nella costruttori Hyundai è in testa con 13 punti di distacco su M-Sport: in chiaroscuro la prestazione degli altri piloti sulle altre tre i20 Coupé WRC schierate per l’occasione, con Dani Sordo (non in lotta per i punti della classifica dei costruttori) che lotta assieme al suo navigatore Carlos del Barrio per il terzo podio di stagione sullo sterrato, anche contro una penalizzazione di dieci secondi presa in seguito alla speciale di Porto: concluderà al quinto posto, con tanto di terzo tempo più veloce nella Power Stage e tre punti extra ivi raccolti, mentre la coppia Andreas Mikkelsen ed Anders Jæger si ritrovano con delle brutte gatte da pelare nella PS7, con dei problemi tecnici alla vettura. Riescono comunque ad arrivare sino in fondo e a dare il loro contributo per la zona punti. Peccato per il rientrante Hayden Paddon, vittima di un pauroso incidente sempre nella settima speciale dopo aver urtato una roccia sul percorso, da cui fortunatamente è uscito illeso nonostante un impatto definito dallo stesso pilota di 15 G. Portato in ospedale, il neozelandese è stato subito dimesso ed ora sta cercando di riprendersi al 100% per tornare competitivo per il Rally Italia Sardegna, dove salì sul podio nel 2015. Il fatto comunque che Paddon ne sia uscito praticamente integro è già una bella vittoria per il team.

Comprensibile l’entusiasmo per Thierry Neuville, al quarto podio stagionale e seconda vittoria dopo il Rally di Svezia: il belga ha lodato il team e la vettura, capace di reggere la prova lusitana estremamente ardua ed inclemente in caso di errore «Abbiamo adottato un approccio intelligente a questo rally, spingendo forte quando possibile e controllando il ritmo quando necessario – spiega –Mi sono sentito completamente sicuro e a mio agio nonostante le condizioni difficili. Anche i miei compagni di squadra sono stati al passo, ma sono stati sfortunati a non salire sul podio. Abbiamo provato a spingere nel Power Stage, per cercare di raccogliere più punti possibili, facendo tuttavia attenzione a non commettere errori. Ci sono tante persone portoghesi all’interno del team, quindi sarà una bella festa: un weekend fantastico per tutta la squadra!».
«È stato un fine settimana molto competitivo per il nostro team e sono felice di aver conquistato la nostra prima vittoria al Rally di Portogallo», parole e musica del Team Principal Michel Nandan, che loda la prestazione dell’equipaggio Neuville-Gilsoul, che a suo parere hanno corso in maniera «pulita con un ritmo incredibile, che ha permesso loro di controllare l’andamento della gara dall’inizio alla fine». Il dirigente riserva i suoi complimenti anche agli altri equipaggi: «Dani e Carlos meritano di essere elogiati per aver affrontato un weekend all’altezza mantenendo un buon ritmo. Anche Andreas e Anders si sono dati da fare e, nonostante alcuni problemi nella giornata di venerdì, abbiamo fatto tutto il possibile per permettere loro di arrivare al traguardo. Continuiamo a guidare il campionato, che rimane molto equilibrato, e Thierry è ora in testa alla classifica piloti. La Sardegna sarà un rally molto difficile, ma ci faremo trovare pronti».

Hyundai ora si prepara al settimo appuntamento WRC, il Rally Italia Sardegna in programma dal 7 al 10 giugno, dove la squadra vinse nel 2016 con Neuville, ottenne il secondo posto che abbiamo citato nel 2015 con Paddon e recentemente ha visto salire il pilota belga sul terzo gradino del podio nel 2017.

 

Classifica Finale – Rally di Portogallo 

1 T. Neuville  N. Gilsoul Hyundai i20 Coupe WRC 3:49:46.6
2 E. Evans D. Barritt Ford Fiesta WRC +40.0
3 T. Suninen M. Markkula Ford Fiesta WRC +47.3
4 E. Lappi J. Ferm Toyota Yaris WRC +54.7
5 D. Sordo C. del Barrio Hyundai i20 Coupe WRC +1:00.9
6 M. Østberg T. Eriksen Citroën C3 WRC +3:33.5
7 C. Breen S. Martin Citroën C3 WRC +5:23.0
8 P. Tidemand J. Andersson Škoda Fabia R5 +14:10.8
9 L. Pieniazek P. Mazur Škoda Fabia R5 +16:17.3
10 S. Lefebvre G. Moreau Citroën C3 R5 +16:34.3
16 A. Mikkelsen A. Jæger Hyundai i20 Coupe WRC + 24:44.4

2018 FIA World Rally Championship – Classifica Piloti  

1 T. Neuville 119
2 S. Ogier 100
3 O. Tanak 72
4 D. Sordo 58
5 E. Lappi 57
6 A. Mikkelsen 54
7 E. Evans 45
8 K. Meeke 43
9 J.M Latvala 31
10 C. Breen 26
11 T. Suninen 23
12 M. Østberg 16
13 S. Loeb 15
14 P. Tidemand 11
15 H. Paddon  10

2018 FIA World Rally Championship – Classifica Costruttori

1 Hyundai Shell Mobis World Rally Team 175
2 M-Sport Ford World Rally Team 162
3 Toyota Gazoo Racing World Rally Team 140
4 Citroën Total Abu Dhabi World Rally Team 111

* Tutti i risultati sono soggetti a conferma ufficiale FIA.

Leggi altri articoli in Motociclismo

Commenti chiusi

Articoli correlati