Porsche e-Carrera Cup Italia | Tutte le informazioni sul primo torneo sim racing

Come partecipare, fasi di gara, calendario e premi in palio

Porsche e-Carrera Cup Italia - Porsche inaugura la prima stagione del campionato sui simulatori di guida, che si svolgerà online e negli autodromi dove si disputa la Carrera Cup italiana. In palio una esperienza di guida reale in pista: ecco tutti i dettagli
Porsche e-Carrera Cup Italia | Tutte le informazioni sul primo torneo sim racing

Potenziali piloti di supercar unitevi: anche per voi si apre l’opportunità di un esperienza vicaria del grande motorsport, grazie a Porsche. La casa tedesca intuisce il sogno di tante persone che vorrebbero girare in pista con le loro performanti vetture ma per vari motivi non possono o non hanno potuto, dando a loro la possibilità di mettersi alla prova in un vero e proprio campionato di sim racing (ovvero al simulatore): questo è ciò che offre la prima Porsche e-Carrera Cup Italia, i cui dettagli vi spiegheremo passo per passo.

Non parliamo di un divertissement estemporaneo, ma di un vero e proprio campionato composto da quattro tappe a loro volta caratterizzate da una fase online, da casa, e una onsite negli autodromi dove si svolge la Carrera Cup Italia. La posta in palio per il vincitore di questo torneo è molto alta: la possibilità di scendere realmente in pista partecipando ad una gara vera e propria del monomarca, in occasione del Posche Festival che si svolgerà il 6 e 7 ottobre a latere del round finale del campionato.
Le pre-iscrizioni sul sito ufficiale www.e-carreracupitalia.it sono partite il 7 maggio, ma l’avvio ufficiale è fissato per venerdì 18, all’interno del primo giro di qualificazioni in vista della tappa che aprirà l’e-Carrera il 2 giugno, all’autodromo di Monza. Sempre il 18, che è la data ufficiale di apertura del campionato, verrà pubblicato il regolamento completo della competizione a cui possono partecipare tutti coloro che abbiamo compiuto 16 anni.
La prima fase sarà quella online, con i due turni di qualifiche che si svolgono sulla stessa pista della successiva fase onsite in autodromo, a cui si accede tramite il sito ufficiale. Il primo turno dura sette giorni e sarà una qualifica hot lapping, ovvero dei giri sul circuito con tutte le vetture in pista: verrà poi fatta una scrematura dei primi venti tempi più veloci, i cui autori si sfideranno in una sessione compressa che contempla prove libere, briefing obbligatorio via chat, qualifiche e gara di 28 minuti più un giro. Ai primi sei verrà data l’opportunità di accedere alla seconda fase, quella onsite, ovvero potranno presentarsi nei simulatori dell’area hospitality di Porsche Italia, posti negli autodromi dove si corre la Carrera Cup. Qui i sei piloti virtuali avranno come programma tre gare il sabato del weekend del torneo reale, la cui prima prevede libere e qualifiche, mentre le griglie di Gara 2 e 3, proprio come nel monomarca, saranno determinate dall’inversione dell’ordine di arrivo della prova che le ha precedute. In palio ad ogni gara 10 punti al primo classificato, 8 al secondo, 6 al terzo, 4 al quarto, 3 al quinto, 1 al sesto. Al vincitore del round l’opportunità di salire sul podio (reale) della pista, con tanto di trofeo (reale anche questo).
A proposito di premi, nella tappa finale di Vallelunga (in seguito vedremo il calendario completo) verrà stilata la classifica definitiva, che si comporrà dei soli punti conquistati nelle gare onsite nei simulatori Porsche. Solo i primi tre riceveranno dei premi: il terzo classificato riceverà un kit di periferiche – guanti e cuffie – firmati Gaming Cooler Master, il secondo un posto volante e una pedaliera Thrustmaster mentre il vincitore assoluto si prende tutto, ovvero un simulatore di guida completo Sparco (partner della competizione che mette a disposizione dell’e-Carrera l’attrezzatura tecnica, i simulatori e i volanti) e potrà staccare un tagliando di partecipazione sulla Wild Car ad una delle due gare Carrera Cup Italia 2018 che si disputeranno nell’ultimo round di Imola, in occasione del Porsche Festival del 6-7 ottobre; il tutto trasmesso in diretta tv (ovviamente il pilota vincitore del torneo sim racing dovrà ottenere la licenza ACI Sport e superare il test di abilitazione).

Il calendario prevede una anteprima sperimentale, svoltasi durante il primo round del Carrera Cup a Imola, nell’area hospitality Porsche con la partecipazione di veri e propri professionisti nazionali della guida in simulatore. In seguito la Porsche e-Carrera Cup Italia partirà ufficialmente da Monza questo mese e proseguirà lungo quattro appuntamenti; tutte le gare online ed onsite saranno trasmesse in diretta streaming sul sito ufficiale con tanto di telecronaca e commento.

Tappa 1a Fase Online 2a Fase Online Fase Onsite
Monza 18-24 maggio 25 maggio 2 giugno
Misano 1-7 giugno 8 giugno 16 giugno
Mugello 29 giugno – 5 luglio 6 luglio 14 luglio
Vallelunga 24-30 agosto 31 agosto 8 settembre

Oltre a Sparco, tra i partner dell’e-Carrera Cup Italia (incluso ovviamente il contributo di Porsche che promuove l’evento sui canali mediatici del Carrera Cup nazionale) ci sono anche AK Informatica che si occupa della parte logistica e del coordinamento dell’evento, le cui gare si disputano attraverso il popolare racing game Assetto Corsa di Kunos Simulazioni (su piattaforma PC con DLC Porsche Pack III) e poi i partner tecnici Samsung, MSI Gaming, Intel, Sim Speed Room, DrivingItalia.Net, Crofitek e Neverblank.

Leggi altri articoli in Eventi

Commenti chiusi

Articoli correlati