Porsche Carrera Cup Italia | Rovera pigliatutto nel secondo appuntamento stagionale

Sul podio anche Bertonelli e il rookie Mosca

Porsche Carrera Cup Italia Il campione uscente ed attuale capoclassifica Alessio Rovera conquista Gara 1 e 2 a Le Castellet. Riccardo Cazzaniga primo nella Silver Cup, successo per Luca Pastorelli nella Michelin Cup. La cronaca e tutti i risultati
Porsche Carrera Cup Italia | Rovera pigliatutto nel secondo appuntamento stagionale

Nell’affollato weekend di Le Castellet, in Francia, si è svolto il secondo round del Porsche Carrera Cup Italia, il monomarca nato nel 2007 con protagoniste le 911 GT3 Cup. E il secondo round non si è discostato molto dal precedente, almeno in termini di risultati: Alessio Rovera si prende anche le due manche al Paul Ricard, dopo aver vinto la Gara 2 di Imola. In virtù della doppietta il pilota in forza alla Tsunami RT – Centro Porsche Padova balza al comando della classifica generale, anche grazie al punto extra ottenuto per via del giro più veloce. Sul podio anche Diego Bertonelli (Dinamic Motorsport – Centro Porsche Brescia) e il sorprendente compagno di squadra, il giovane rookie Tommaso Mosca già vincitore di Gara 1 a Imola.

E così dopo delle ottime sessioni libere e la prima manche di sabato, Rovera ha la meglio anche domenica, non prima però di aver ingaggiato un serrato corpo a corpo con gli avversari a suon di sorpassi. Partito in Gara 2 dal sesto posto della griglia invertita, il campione in carica del monomarca si è trovato davanti nelle prime file i due del team Ghinzani Arco Motorsport – Centri Porsche di Milano, Luca Segù e Daniele Cazzaniga. Entrambi però hanno affrontato un avvio in salita: il primo si è piantato allo start con la sua vettura e ha dovuto lottare per riportarsi nelle prime posizioni (missione compiuta per il giovanissimo rookie: finirà quarto, un piazzamento che rappresenta il suo miglior risultato nel Porsche Carrera Cup Italia), mentre il secondo se la dovrà vedere con la sfortuna, giacché viene toccato nello scontro tra Simone Iaquinta (Ombra Racing – Centro Porsche Catania) e il poi ritiratosi Gianmarco Quaresmini (Dinamic Motorsport – Centro Porsche Brescia). Un testacoda costringerà Cazzaniga ad un attardamento e ad una non facile rimonta, coronata però dal settimo posto finale.
Nella testa della corsa intanto si svolgevano le schermaglie tra Bertonelli e Rovera: il massese si è portato subito nelle prime posizioni, infastidito però dal varesino che aveva nel frattempo scalato le posizioni e superato Iaquinta (che concluderà la sua gara fuori dalla top ten e dalla zona punti, per via di una penalizzazione di 25 secondi che lo ha raggiunto dopo la prova). La svolta a metà gara, quando Rovera conquista infine la leadership della corsa, lasciando dietro di sé Bertonelli e Mosca, che ha raggiunto i due riabilitandosi dopo una non eccezionale Gara 1. Facile quindi che per il varesino quello in terra transalpina sia stato «un weekend da sogno», come ha definito a fine corsa:«E’ stato ed era difficile immaginarlo. Oggi è stata una gara tiratissima. All’inizio erano tutti agitati nel cercare il comando, io sono rimasto calmo e alla fine ce l’ho fatta. Sono contentissimo» – conclude Rovera, che si complimenta e ringrazia lo staff di Tsunami Racing Team per il lavoro che hanno svolto in questo round.
Quarto posto per Segù, quinto per Enrico Fulgenzi (Ghinzani Arco Motorsport – Centro Porsche Latina), sesto Giovanni Berton (SVC / AB Racing – Centri Porsche di Roma), che mette a segno il suo miglior risultato stagionale. Spunta uno dei due Cazzaniga all’ottavo piazzamento, il fratello minore di Daniele ovvero Riccardo, che riesce così a confermare il successo di Gara 1 nella categoria Silver Cup, dedicata alla 911 GT3 Cup modello 991 gen. I, dove sul podio si piazzano anche il pilota e giornalista Claudio Giudice sulla Guest Car offerta da Porsche Italia e Dinamic Motorsport in collaborazione con Michelin (e che si era classificato terzo in Gara 1) e Luca Giagua Lorenzini, che porta in dote al team Shade Motorsport il secondo podio stagionale.
Concludiamo la top ten con il nono posto del gentleman driver di Dinamic Motorsport – Centro Porsche Modena Luca Pastorelli, al primo successo stagionale in Michelin Cup: dietro di lui sul podio di categoria si piazzano Alex De Giacomi (Tsunami RT – Centro Porsche Padova) e Marco Cassarà (Ombra Racing – Centro Porsche Catania). Ai piedi dei primi tre il canadese Bashar Mardini (GDL Racing) che mantiene comunque la leadership della Michelin Cup.

E’ tutto per il secondo weekend della Porsche Carrera Cup Italia: si torna in Italia per il prossimo appuntamento, ovvero a Monza dal primo al 3 giugno.

Porsche Carrera Cup Italia 2018, Round 2: classifica di Gara 2 (domenica)
1. Rovera (Tsunami RT – Centro Porsche Padova) 15 giri in 32’13”224 media di 162,596 km/h; 2. Bertonelli (Dinamic Motorsport – Centro Porsche Bologna) a 2”038; 3. Mosca (Tsunami RT – Centro Porsche Padova) a 2”694; 4. Segù (Ghinzani Arco Motorsport – Centri Porsche di Milano) a 3”916; 5. Fulgenzi (Ghinzani Arco Motorsport – Centro Porsche Latina) a 7”943; 6. Berton (SVC / AB Racing – Centri Porsche di Roma) a 8”056; 7. Daniele Cazzaniga (Ghinzani Arco Motorsport – Centri Porsche di Milano) a 9”837; 8. Riccardo Cazzaniga (Ghinzani Arco Motorsport) a 23”681; 9. Pastorelli (Dinamic Motorsport – Centro Porsche Modena) a 26”380; 10. De Giacomi (Tsunami RT – Centro Porsche Padova) a 27”032; 11. Iaquinta (Ombra Racing – Centro Porsche Catania) a 28”569; 12. Cassarà (Ombra Racing – Centro Porsche Catania) a 29”182; 13. Mardini (GDL Racing) a 40”295; 14. Reggiani (Dinamic Motorsport – Centro Porsche Brescia) a 44”528; 15. Claudio Giudice (Guest Car) a 49”287; 16. Stefanelli (Shade Motorsport) a 50”448; 17. Mercatali (Dinamic Motorsport – Centro Porsche Firenze) a 51”022; 18. Palazzo (Ghinzani Arco Motorsport) a 1’10”124; 19. Di Leo (Ghinzani Arco Motorsport) a 1’32”936.

La classifica di gara 1 (sabato)
1. Rovera (Tsunami RT – Centro Porsche Padova) 15 giri in 31’59”851 media di 163,728 km/h; 2. Iaquinta (Ombra Racing – Centro Porsche Catania) a 2”222; 3. Quaresmini (Dinamic Motorsport – Centro Porsche Brescia) a 4”151; 4. Bertonelli (Dinamic Motorsport – Centro Porsche Bologna) a 15”153; 5. Daniele Cazzaniga (Ghinzani Arco Motorsport – Centri Porsche di Milano) a 15”749; 6. Segù (Ghinzani Arco Motorsport – Centri Porsche di Milano) a 18”407; 7. Mosca (Tsunami RT – Centro Porsche Padova) a 23”255; 8. Berton (SVC / AB Racing – Centri Porsche di Roma) a 25”878; 9. Fulgenzi (Ghinzani Arco Motorsport – Centro Porsche Latina) a 32”021; 10. Pellegrinelli (Bonaldi Motorsport – Centro Porsche Bergamo) a 32”075; 11. Riccardo Cazzaniga (Ghinzani Arco Motorsport) a 40”377; 12. Mercatali (Dinamic Motorsport – Centro Porsche Firenze) a 48”589; 13. Pastorelli (Dinamic Motorsport – Centro Porsche Modena) a 49”300; 14. Mardini (GDL Racing) a 49”520; 15. De Lorenzi (GDL Racing) a 49”825; 16. De Giacomi (Tsunami RT – Centro Porsche Padova) a 1’02”750; 17. Claudio Giudice (Guest Car) a 1’02”809; 18. Stefanelli (Shade Motorsport) a 1’09”487; 19. Cassarà (Ombra Racing – Centro Porsche Catania) a 1’13”153; 20. Montalbano (Ghinzani Arco Motorsport) a 1’40”055; 21. Di Leo (Ghinzani Arco Motorsport) a 1 giro; 22. Campana (Ghinzani Arco Motorsport) a 4 giri.

Classifica Assoluta: 1. Rovera p.66; 2. Mosca 44; 3.Bertonelli 40; 4. Fulgenzi 30; 5. Cazzaniga D. 27.
Michelin Cup
: 1. Mardini p.30; 2. Mercatali e De Giacomi 22; 4. Cassarà 21 ; 5. Pastorelli 18.
Silver Cup: 1. De Lorenzi p.18; 2. Lorenzini 14; 3. Palazzo 12; 4. Cazzaniga R. 10 ; 5. Giudice 8.
Team
: 1. Tsunami RT p.72; 2. Dinamic Motorsport 42; 3. Ghinzani Arco Motorsport 39; 4. Ombra Racing 19; 5. Gdl Racing 11.

Calendario Carrera Cup Italia 2018: 27-29 aprile Imola; 11-13 maggio Le Castellet (Francia); 1-3 giugno Monza; 15-17 giugno Misano Adriatico; 13-15 luglio Mugello; 7-9 settembre Vallelunga; 5-7 ottobre Imola (Porsche Festival).

Leggi altri articoli in Monomarca

Commenti chiusi

Articoli correlati