TCR Italy | SEAT in cerca di conferme nel secondo round al Paul Ricard

In pista le nuove CUPRA

TCR Italy - Torna la serie italiana del TCR, in trasferta in Francia: SEAT confida nelle due CUPRA pilotate da Salvatore Tavano e Matteo Greco. Nella categoria DSG invece Massimiliano Gagliano. Oggi si sono disputate le Libere
TCR Italy | SEAT in cerca di conferme nel secondo round al Paul Ricard

Weekend di grandi gare al circuito Paul Ricard di Le Castellet: tra gli altri eventi che si disputeranno sulla pista francese e in attesa del gran ritorno, dopo quasi trent’anni di assenza, della Formula 1 il prossimo 24 giugno, segnaliamo il secondo appuntamento stagionale con il TCR Italy, la serie tricolore dedicata alla vetture turismo con motore turbo due litri e trazione anteriore. E torna in gara SEAT Motorsport Italia che schiererà le vetture fregiate con il debuttante marchio CUPRA.

L’obiettivo per il team è migliorare il terzo posto nella classifica assoluta dopo il primo round di Imola. Salvatore Tavano e Matteo Greco, l’equipaggio a bordo della CUPRA TCR con cambio sequenziale a sei marce, sono pronti a dare battaglia, in particolar modo il primo che è presente sul podio della generale e che ha tra l’altro iniziato le libere di oggi con il piede giusto: Tavano infatti ha concluso al secondo posto il primo turno, dietro a Nicola Baldan su Hyundai i30 N TCR da cui perde un secondo e davanti a Eric Scalvini, sempre su i30. La seconda CUPRA TCR invece vede alla guida Massimiliano Gagliano per la categoria DSG, piazzatosi secondo nelle Prove Libere 1 con davanti a sé Luigi Ferrara su Alfa Romeo Giulia TCR.
Non male per le ambizioni di SEAT, che punta a sfruttare il palcoscenico del TCR Italy per mettere in vetrina non solo il marchio, ma anche le innovazioni portate dalle CUPRA in termini di tecnologia e fabbricazione, come ha voluto sottolineare il direttore SEAT Italia Pierantonio Vianello, convinto tra l’altro di poter raccogliere soddisfazioni importanti nelle prossime gare. Le due CUPRA TCR schierate, ricordiamo, sono frutto dell’evoluzione del vecchio modello Leon Cup Racer e presentano il marchio sul fronte e retro, nonché delle particolari rifiniture color rame ufficiale. Dal punto di vista tecnico, le vetture si contraddistinguono per un motore da 350 CV (257 kW), sospensioni regolabili, un robusto differenziale meccanico, sistema di freni Radical di AP e sei pistoni. Inoltre possono raggiungere una velocità massima di 267 km/h, accelerando da 0-100 in 5,2 secondi mentre la coppia massima è di 420 Nm (2.00-5.000 giri/minuto).

Il programma del secondo round del TCR Italy prevede dopo le libere le qualifiche che si svolgeranno domani mattina dalle 9.50 alle 10.15. La Gara 1 si svolgerà nel pomeriggio, dalle 15.40, con un turno di 25 minuti più un giro: stessa durata per Gara 2, che partirà invece domenica mattina alle 10.40. Ricordiamo inoltre la novità regolamentare che riguarda le posizioni in griglia di Gara 2, che prenderanno spunto dalla prima prova ma con le prime otto posizioni invertite. Diretta televisiva su Sportitalia (canale 60 del Digitale Terrestre e 225 del bouquet Sky), streaming invece sul sito acisport.it/TCRitaly e sulla pagina Facebook.com/TCRitaly.

TCR Italy, Calendario 2018:

29 aprile Imola
13 maggio Paul Ricard (F)
17 giugno Misano
15 luglio Mugello
29 luglio Imola
16 settembre Vallelunga
7 ottobre Monza

Leggi altri articoli in Primo Piano

Commenti chiusi

Articoli correlati