WRC2 | La Citroen C3 R5 alla prova degli sterrati del Rally del Portogallo

Stéphane Lefebvre punta al riscatto nel WRC2

WRC2 - Dopo il buon debutto su asfalto al Tour De Corse, la C3 R5 verrà messa alla prova per la prima anche su sterrato, in occasione del Rally di Portogallo. Lefebvre, che conosce bene questa gara, è però fiducioso di poter disputare una buona prova grazie alla vettura
WRC2 | La Citroen C3 R5 alla prova degli sterrati del Rally del Portogallo

«Dopo l’ottimo debutto sull’asfalto in Corsica, la C3 R5 ora dovrà dimostrare tutto il suo potenziale negli sterrati del Portogallo»: così si è espresso il Team Principal di Citroen Pierre Budar, sintetizzando il fulcro della sfida – su un altro tipo di fondo – che attende la vettura dopo l’ottima prova al Tour De Corse.

Una vettura da rally, infatti, per essere davvero competitiva nelle gare di livello deve essere performante su entrambi i tipi di superficie. Ecco perché in casa Citroen si guarda con molta attenzione e cura verso il sesto appuntamento del calendario, il Rally del Portogallo, che avrà come fondo lo sterrato, caratteristica che accomuna molti campionati di questa categoria. La C3 R5 al suo debutto su asfalto nella prova in Corsica ha lasciato un buon segno, con due prove speciali vinte e la leadership nel WRC2 , mentre dalla parti della divisione sportiva della casa francese si prende come punto di riferimento la performance della vettura in un campionato nazionale come quello francese, dove Citroen ha conquistato la sua prima vittoria assoluta allo storico Rallye Lyon-Charbonnières con il suo modello di punta, unico tra le vetture in gara ad essere equipaggiato con un assetto geometrico specifico dell’assale anteriore, adatto ad ogni tipo di fondo.
A portare alta la bandiera Citroen ci penserà, tra gli altri, anche Stéphane Lefebvre, impegnato nella competizione cadetta del WRC che rappresenterà la sua seconda partecipazione al campionato del 2018. Il giovane francese casca a fagiolo giacché ama molto il Rally del Portogallo, dove ottenne la sua prima vittoria nel Mondiale Junior nel 2014, quando la kermesse si teneva nella regione dell’Algarve. Nel 2016, quando poi il torneo si era ormai spostato dall’anno precedente nella zona di Porto, Lefebvre condusse una gara pancia a terra e coltello tra i denti per conquistare il sesto posto nella prima gara WRC su sterrato della sua carriera, prima di doversi ritirare. «Ho dei bei ricordi legati a questa gara – ha ammesso il francese – Le prove si adattano al mio stile di guida, con strade la cui velocità ispira il mio modo di correre istintivo. Qui inoltre ho gareggiato ogni anno da quando il Rally si è spostato a Porto. Posto che debbo mettermi alle spalle il risultato in Corsica [dove ha subito un ritiro, ndr], sono determinato per rimettermi in carreggiata, ma questo non significa che mi metterò addosso altre pressioni perché è quella la strada che ti conduce a commettere errori. Sono fiducioso di fare un buon rally, anche perché la versione da sterrato della Citroen C3 R5 è stata disegnata al meglio ed inoltre prenderò parte alla due giorni di test in modo da preparami al meglio». Il Portogallo quindi è una terra conosciuta dal transalpino, che sarà guidato dal connazionale Gabin Moreau, mentre un’altra C3 R5 sarà guidata dal pilota di casa José Pedro Fontes, già campione nazionale rally nel 2015 e nel 2016.

Conclude Budar: «Il nostro team ha svolto un lavoro senza precedenti sulla vettura, dotandola inoltre di un specifico assetto per ogni superficie. Stéphane e Gabin hanno le carte in regola per valorizzare il nostro nuovo modello davanti al competente ed entusiasta pubblico portoghese, anche perché sono stati coinvolti in buona parte delle fasi di sviluppo, facendo in modo che potessero ambientarsi sulla versione per sterrato e sentirsi a loro agio nella nuova tappa del Campionato Mondiale».

Rally del Portogallo, 17-20 maggio 2018: il programma

Giovedì 17 Maggio:

7.30am: Shakedown (Paredes)

6.10pm: Start (Guimaraes)

7.03pm: SS 1 – Lousada (3,36 km)

8.00pm: Parc fermé (Exponor)

Venerdì 18 Maggio

7.45am: Service A (Exponor – 19 min)

9.15am: SS 2 – Viana Do Castelo 1 (26,73 km)

10.20am: SS 3 – Caminha 1 (18,11 km)

10.53am: SS 4 – Ponte De Lima 1 (27,54 km)

1.40pm: Service B (Exponor – 34 min)

3.25pm: SS 5 – Viana Do Castelo 2 (26,73 km)

4.30pm: SS 6 – Caminha 2 (18,11 km)

5.03pm: SS 7 – Ponte De Lima 2 (27,54 km)

7.03pm: SS 8 – Porto Street Stage 1 (1,95 km)

7.28pm: SS 9 – Porto Street Stage 2 (1,95 km)

8.10pm: Flexi service C (Exponor – 49 min)

Sabato 19 Maggio

7.15am: Service D (Exponor – 19 min)

9.08am: SS 10 – Vieira Do Minho 1 (17,50 km)

9.46am: SS 11 – Cabeceiras De Basto 1 (22,22 km)

11.05am: SS 12 – Amarante 1 (37,60 km)

1.00pm: Service E (Exponor – 34 min)

3.08pm: SS 13 – Vieira Do Minho 2 (17,50 km)

3.46pm: SS 14 – Cabeceiras De Basto 2 (22,22 km)

5.05pm: SS 15 – Amarante 2 (37,60 km)

7.00pm: Flexi service F (Exponor – 49 min)

Domenica 20 Maggio

7.00am: Service G (Exponor – 19 min)

8.35am: SS 16 – Montim 1 (8,64 km)

9.08am: SS 17 – Fafe 1 (11,18 km)

9.36am: SS 18 – Luilhas (11,89 km)

10.35am: SS 19 – Montim 2 (8,64 km)

12.18pm: SS 20 – Fafe 2 Power Stage (11,18 km)

1.50pm: Service H (Exponor – 14 min)

2.20pm: Conclusione (Matosinhos)

Leggi altri articoli in Primo Piano

Commenti chiusi

Articoli correlati