WTCR | Al Nurburgring Nordschleife il terzo appuntamento stagionale

Ci sarà anche la 24 Ore di contorno

WTCR – Archiviato anche la gara in Ungheria, il plotone del campionato si sposterà la prossima settimana in Germania per uno degli eventi più attesi dell'anno. Tarquini sarà in grado di confermare la propria supremazia?
WTCR | Al Nurburgring Nordschleife il terzo appuntamento stagionale

Il prossimo 13 maggio il WTCR scenderà in pista per l’appuntamento più atteso del campionato: Il week-end del , che farà da contorno alla più prestigiosa 24 Ore. I suoi 25,378 chilometri di lunghezza, i suoi saliscendi e il fantastico paesaggio sono solo alcune delle affascinanti caratteristiche che rendono questa corsa così importante per i piloti e le squadre.

Ben tre saranno le gare nell’Inferno Verde, tutte da tre giri, e chi otterrà più punti nel fine settimana tedesco riceverà il TAG Heuer Most Valuable Driver (MDV) Award. Il protagonista numero uno sarà sicuramente Gabriele Tarquini, attuale leader di campionato e vincitore di due manche in Marocco e una in Ungheria. L’italiano ha espresso al meglio le potenzialità della sua Hyundai, messa in pista dal BRC Racing Team che ha visto anche l’altro driver Norbert Michelisz tra i contendenti alla vittoria. Un occhio di riguardo anche a Yvan Muller e Thed Björk con le altre due Hyundai i30 N TCR, così come alla Honda di Yann Ehrlacher (ALL-INKL.COM Münnich Motorsport) e alla Volkswagen di Rob Huff (Sébastien Loeb Racing), vincitori delle prime due gare all’Hungaroring. Tanti i piloti catturati dalla difficoltà tecnica del l’Anello Nord, tra cui Tom Coronel: «Non c’è nessun tracciato che si avvicini così tanto al Nürburgring Nordschleife. Ho fatto un sacco di 24 Ore, come pilota di auto da corso è una di quelle cose di cui hai bisogno ogni anno per soddisfare te stesso». «Dal punto di vista della sfida non può chiedere di meglio» – ha detto Esteban Guerrieri«La prima volta mi ha richiesto così tante energie e concentrazione che, dopo il primo giro veloce, sono stato prosciugato. È molto impegnativo, ricordo che dopo i salti avevo capito che non si può respirare più di 10 secondi».

Tante le sorprese, a cominciare da un’importante wild-car: René Rast, campione del DTM lo scorso anno, scenderà in campo con un’Audi RS 3 LMS dell’Audi Sport Team WRT, pronto a dar battaglia al plotone del WTCR. Altro jolly da tenere sotto osservazione è Kris Richard, vincitore del FIA ETCC nel 2016, al volante di una Honda Civic Type R TCR. Al via anche la nuova Esports WTCR, il campionato online ufficiale della categoria in partnership con RaceRoom e Sector3 Studios. L’evento comincerà con un time attack il 10-11 maggio, e i simracer qualificati potranno partecipare alla corsa del 12 maggio, trasmessa in diretta; in palio un montepremi di 25.000 euro.

Crediti Immagine Copertina: FIA World Touring Car Cup

Leggi altri articoli in Primo Piano

Commenti chiusi

Articoli correlati