WTCR | All’Hungaroring tre gare per tre vincitori diversi

A Ehrlacher, Huff e Tarquini le medaglie d'oro

WTCR - Sul circuito ungherese tre vincitori e tre costruttori diversi si sono alternati in uno splendido weekend sul circuito magiaro. Tarquini mantiene la leadership della classifica dopo sei gare. Prossimo appuntamento in Germania il 10-12 Maggio.
WTCR | All’Hungaroring tre gare per tre vincitori diversi

Il primo appuntamento stagionale del Marocco aveva regalato a Hyundai Motorsport una doppia vittoria con Gabriele Tarquini. In Ungheria il weekend ha visto invece tutt’altra storia nelle tre gare svoltesi tra il Sabato e la Domenica (come già anticipato). Andiamo quindi a vedere il recap delle tre manche disputate sull’Hungaroring.

Gara 1

Yann Ehrlacher e Esteban Guerrieri sono stati i mattatori della corsa con le Honda Civic TCR del Münnich Motorsport. Partiti in quinta e sesta posizione Ehrlacher ha subito tratto vantaggio dalla lotta tra i primi due, ossia il pilota di casa Norbert Michelisz e Esteban Guerrieri. Giunti a contatto alla seconda curva dopo il via, il francese della Honda ha passato l’ungherese e si è messo dietro anche il compagno di squadra, seguito da Roberto Huff e Yvan Muller. Quest’ultimo ha dovuto difendersi per tutto il tempo da Michelisz, che al penultimo giro ha avuto la meglio conquistando la terza piazza. Nel frattempo le due Honda erano andate via e così è stata segnata non solo la prima vittoria nel FIA Oscaro WTCR per il costruttore giapponese, ma anche la prima doppietta. La classifica vede Tarquini al comando con 72 punti, secondo Ehrlacher (64) e terzo Björk (55).

Gara 2

Rob Huff vince a bordo della Volkswagen Golf GTI TCR e diventa così il quarto pilota diverso ad aggiudicarsi la medaglia d’oro su cinque appuntamenti della prima stagione WTCR. La vittoria è giunta davanti a Dániel Nagy. Questo è un importante traguardo anche per VW, che raggiunge Hyundai, Honda, e Audi tra le squadre con almeno un trofeo. Yvan Muller ha completato il podio davanti all’inossidabile Tarquini – che mantiene ancora la leadership in classifica – ed Esteban Guerrieri. Norbert Michelisz ha avuto la meglio per la sesta piazza davanti a Mehdi Bennani e Benjamin Lessennes. Classifica: Tarquini (88 punti), Ehrlacher (66), Huff scavalca Björk ed è terzo (61).

Gara 3

Terza vittoria in due appuntamenti diversi per Gabriele Tarquini, che a bordo della Hyundai i30 N TCR del BRC Racing Team ha avuto la meglio sulla vettura gemella dell’eroe locale e compagno di squadra Norbert Michelisz. Il Cinghio ha sfruttato la prima curva per prendere vantaggio seguito poi da Yvan Muller e Yann Ehrlacher. Esteban Guerrieri è stato invece penalizzato per uno dump-start al via. Un breve ingresso della Safety Car per rimuovere l’Audi RS3 LMS (Comtoyou Racing) di Aurélien Panis ha condito la corsa, cui si è poi aggiunta la pioggia al sesto giro. Bandiera rossa e gara interrotta prima di ripartire dietro alla SC. L’italiano ha poi gestito dall’alto dei suoi 50 anni con grande sapienza i pochi giri rimanenti ed ora ha un vantaggio di 36 punti in campionato di Ehrlacher. Muller è giunto terzo facendo segnare una tripletta per Hyundai Motorsport. Da segnalare le prestazioni del 18enne belga Lessennes, giunto quinto al traguardo. Anche Thed Björk si è reso protagonista di una grande rimonta dal 18° sino al 9° posto.

Il prossimo appuntamento sarà in Germania, con il FIA WTCR Oscaro sul leggendario Nürburgring Nordschleife (25,378 km a giro) e si terrà dal 10 al 12 Maggio 2018.

Leggi altri articoli in Primo Piano

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati