Le Mans Cup | Le Ferrari in pista per centrare la qualificazione alla 24 Ore

Alla Le Mans Cup saranno sei le Ferrari in pista

Le Mans Cup - Sei Ferrari per quattro team diversi competeranno per ottenere un posto nella prossima 24 Ore di Le Mans nelle categorie GT3 e prototipi LMP3. Ecco le scuderie e i piloti che si sfideranno al Paul Ricard
Le Mans Cup | Le Ferrari in pista per centrare la qualificazione alla 24 Ore

Giunge alla terza stagione la Michelin Le Mans Cup, il torneo che mette in palio un ambitissimo posto alla leggendaria 24 Ore che si correrà nel weekend del 16-17 giugno (e si replica nel prossimo giugno 2019: prodigi di un calendario di tredici mesi). Il circuito Paul Ricard, già sede dei test nei passati giorni delle vetture che competeranno nella Superstagione 2018 / 2019 del Campionato Endurance, vedrà gareggiare per il format riservato alle GT3 e ai prototipi LMP3 anche le Ferrari, presenti con sei auto a loro volta portabandiera di quattro team diversi.

Tre di queste vetture saranno al via sotto le insegne del Kessel Racing. La scuderia svizzera porterà in pista le 488 GT3 che avranno a bordo nella numero 8 Sergio Pianezzola, già primo nel gruppo N del Campionato Italiano Rally del 2004 ed al Trofeo Mitsubishi, e Giacomo Piccini, autore di due podi in gara nella serie Sprint Cup del campionato Blancpain GT. Al volante della vettura numero 77 troveremo invece Claudio Schiavoni (ottavo in Coppa Shell Europe 2016) e Andrea Piccini, mentre nella numero 50 ci saranno a bordo John Hartshorne e l’esordiente sulla 488 GT3 Oliver Hancock.
Per quanto riguarda le altre tre Ferrari, che disputeranno la gara per ottenere un posto alla 24 Ore di Le Mans nella loro categoria, esse porteranno ciascuna l’effige di team diversi. Partiamo dalla svizzera Spirit of Race, già in passato seconda con la 488 GTE numero 55 nella categoria LMGTE Am alla 24 Ore, che schiera l’esordiente sulla GT3 numero 51 Christoph Ulrich, che nella scorsa stagione ha corso con la 458 Italia GT3, assieme a Maurizio Mediani. Segue la Af Corse, con l’auto numero 71 ed il rodato equipaggio formato da Piergiuseppe Perazzini e Marco Cioci ed infine la sanmarinese StileF Squadra Corse, nata dalla fusione di due scuderie distintesi in passato nei campionati monoposto e GT, che sulla vettura numero 71 affida il volante della Ferrari 458 Italia GT3 allo svizzero Martin Grab e al giapponese Yoshiki Ohmura.

Il circuito Paul Ricard di Le Castellet ha  portato bene in passato al Cavallino: il primo acuto è del 1998, quando al volante della F333 SP del team Horag-Lista c’erano Didier Theys e Fredy Lienhard, in lotta per il campionato ISRS. I due conquistarono il secondo gradino del podio dietro il binomio Collard – Sospiri, ex piloti di grand prix. Lo scorso anno invece, nella European Le Mans Series, Duncan Cameron, Aaron Scott (partito dalla pole e capace di strappare la leadership di gara alla Proton Competition Porsche di Christian Ried) e Matt Griffin sono riusciti a centrare il successo sulla #55 488 GTE del team Spirit of Race.

Crediti Immagine di Copertina: Ufficio Stampa Ferrari Corse Clienti e Competizioni GT

Vota questo articolo
Leggi altri articoli in Endurance & GT

Commenti chiusi

Articoli correlati