Formula E – Messico: Abt vince e convince, Vergne allunga in campionato grazie alla debacle Mahindra

Prima vittoria in carriera del tedesco davanti a Turvey e Buemi

Formula E – Messico: Abt vince e convince, Vergne allunga in campionato grazie alla debacle Mahindra

Per la seconda volta in questa stagione Daniel Abt conclude un e-prix di Formula E davanti a tutti. Era già successo nella seconda corsa di Hong Kong, poi persa a causa di una squalifica per irregolarità tecnica. Il rampollo dell’omonima factory tedesca ha corso in maniera stupenda, gestendo alla perfezione le prime fasi di gara in cui ha risparmiato energia, per poi andare all’attacco di Buemi nel finale del primo stint e sopravanzando Turvey ai box (ricordiamo che dallo scorso round di Santiago non c’è più il tempo minimo imposto).

Una vera prova di forza del venticinquenne che sta crescendo in maniera esponenziale nel corso degli anni, fino a diventare leader della sua squadra. Lucas Di Grassi, infatti, continua con il suo periodo di difficoltà, iniziato già con il round di Hong Kong. Questa volta per il brasiliano sono arrivati i primi punti grazie al nono posto finale e al giro più veloce, ma il campione in carica ha corso male, commettendo diversi errori tra cui un contatto con Jose Maria Lopez.

Secondo posto per Oliver Turvey che finalmente raccoglie i frutti di anni di lavoro e sviluppo con la monoposto della squadra cinese NIO, di ritorno sul podio dopo un periodo nero decisamente troppo lungo. Il pilota inglese, decisamente a proprio agio sul tracciato messicano (ricordiamo la pole position della passata stagione), ha preceduto Sebastien Buemi, che si conferma a podio per la terza corsa consecutiva, ma che rimane a secco di vittorie in questa quarta stagione. Ottima prova per le Jaguar, quarte e seste con un rinato Nelsinho Piquet, sempre molto aggressivo e spettacolare, e con un rimontante Mitch Evans.

Ancora una volta top five per Jean-Eric Vergne. Il parigino è apparso un po’ in difficoltà e ha corso decisamente sulla difensiva, ma sfruttando i guai dei propri diretti avversari è stato in grado di aumentare il proprio vantaggio in classifica a ben 12 punti nei confronti di Felix Rosenqvsit, 20 su Sam Bird e 29 su Buemi. Il pilota svedese, scattato dalla pole position stava gestendo la corsa nei primi giri quando la sua Mahindra si è improvvisamente spenta. Inutili i tentativi di reset fermandosi lungo il circuito. Una vera disfatta per il team indiano, che ha visto arrendersi anche Nick Heidfled per lo stesso problema tecnico.

Buon settimo posto per Antonio Felix Da Costa, che dopo una qualifica strepitosa ha dovuto cedere il passo a vetture ben più performanti della sua Andretti. Edoardo Mortara ha terminato in ottava piazza, mentre Alex Lynn ha chiuso la top ten davanti al duo Dragon, a Lotterer e al nostro Luca Filippi, che ha lottato nelle posizioni di rincalzo.

Leggi altri articoli in Formula E

Commenti chiusi

Articoli correlati