FIA ERC – Pierre-Louis Loubet Jr. segue le orme del padre

Guiderà una Hyundai i20 R5 del BRC Racing Team

FIA ERC – Pierre-Louis Loubet Jr. segue le orme del padre

A 30 anni dalla conquista del prestigioso titolo di Loubet Sr., il figlio Pierre-Louis Loubet Jr. seguirà le sue orme nella stagione 2018 del FIA European Rally Championship. Il francese avrà a disposizione un BRC Racing Team Hyundai i20 R5 del BRC Racing Team che inizierà a guidare dall’Azores Airlines Rallye, in programma dal 22 al 24 marzo.

“Ho avuto un’ottima occasione per fare alcune gare nel CER, quindi l’ho sfruttata”, ha detto il 20enne, che avrà diritto all’ERC Junior Under 28. “L’obiettivo è quello di essere il più vicino possibile e se è possibile vincere un rally, proveremo a farlo. Non conosco i raduni ma spero di adattarmi rapidamente. La ghiaia è la mia superficie preferita perché la mia prima sensazione in un’auto da rally era sulla ghiaia. Spero solo di poter fare del mio meglio”.

Partecipando al banner Team OSCARO con il supporto del principale rivenditore online di ricambi originali per automobili, Loubet fa parte dell’iniziativa di formazione FFSA Rally L’Equipe de France, che sta svolgendo un ruolo chiave nell’affinare le sue abilità. Tra i precedenti beneficiari del sostegno del programma figurano Sébastien Loeb e Sèbastien Ogier, Stéphane Lefebvre, Stéphane Sarrazin e Nicolas Vouilloz.

“È molto importante per un pilota francese essere supportato dalla sua federazione perché sappiamo quanti piloti hanno avuto il loro supporto”, ha detto Loubet Jr. “Mi aiutano a lavorare sulla mia guida. Questo è un vantaggio per me”.

Nicolas Bernardi, l’allenatore della nazionale, è stato anche sostenuto dall’Equipe de France FFSA Rallye durante la sua carriera, che ha incluso il ruolo di pilota ufficiale nel campionato mondiale. Ha grandi speranze per Loubet. “È un pilota davvero talentuoso, molto giovane, ha 20 anni, ed è ancora uno dei nostri migliori talenti al momento in Francia. Il suo obiettivo quest’anno è vincere una gara – ha bisogno di questo per la sua fiducia. Al momento il livello nel campionato mondiale è così alto per la sua esperienza. L’ERC è molto competitivo ma le condizioni per lui sono migliori. È sicuramente l’opzione migliore”.

Bernardi ha proseguito: “Ho iniziato a lavorare con Pierre-Louis quando aveva 15 anni. Era incredibile perché non ha mai guidato una macchina, era un pilota di go-kart. Dopo solo un’ora era già in grado di sgommare come un vero professionista ed è stato fantastico. Ho visto alcune incredibili esibizioni da parte sua”.

Jean-Baptiste Ley, coordinatore dell’ERC, ha dichiarato: “Avere un pilota dell’abilità e delle potenzialità di Pierre-Louis Loubet nell’ERC è un’ottima notizia. Non c’è dubbio che trarrà il massimo beneficio da questa stagione”.

Vota questo articolo
Leggi altri articoli in FIA ERC

Commenti chiusi

Articoli correlati