FIA WRX – Ford: il team Hoonigan Racing si ritirerà a fine stagione

L'RX in Sudafrica sarà l'ultimo per la squadra statunitense

di

Condividi su Facebook Pubblica su Twitter Condividi su Google+
FIA WRX – Ford: il team Hoonigan Racing si ritirerà a fine stagione

In un comunicato diramato nella giornata di oggi mercoledì 4 ottobre, Ford Performance e Hoonigan Racing hanno annunciato il ritiro nel Mondiale Rallycross a fine stagione 2017 dopo aver avviato il programma all’inizio del 2016 con la Ford Focus RS RX insieme ai piloti Ken Block e Andreas Bakkerud. Pertanto la prova a Città del Capo in Sudafrica, in programma l’11 e 12 novembre, sarà l’ultima per la squadra statunitense.

“Anche se abbiamo apprezzato molto il nostro operato nel Mondiale Rallycross, è arrivato il momento di fare una pausa in attesa che il futuro della serie prenda forma”, ha dichiarato Dave Pericak, Direttore Globale di Ford Performance. “Continuare nel WRX avrebbe richiesto lo sviluppo di una nuova macchina, e con le discussioni attorno al futuro del rallycross, penso che abbia senso prendersi un periodo di pausa fino a quando tutto non sarà definito”.

Il rapporto fra Ken Block e Ford-Ford Performance è destinato a proseguire, con il pilota statunitense che continuerà ad esibirsi nelle spettacolari clip nelle vesti di ambasciatore globale per la Casa dell’Ovale Blu. La strada sarà un pò più in salita per Bakkerud in quanto non sarà coinvolto in altre attività con Ford: “Andreas è assolutamente un pilota di talento e un atleta di classe nel paddock”, afferma Pericak. “Anche se il suo programma non sarà sostenuto per l’anno prossimo, vorremmo il meglio per lui. La squadra che lo ingaggerà sarà fortunato ad averlo “.

4th ottobre, 2017

Tag:, , , , ,

Condividi su Facebook Pubblica su Twitter Condividi su Google+

Ultime Foto
Facebook
Motorionline.com on Facebook
Copyright © Motorionline S.r.l. - Dati societari - P.Iva 07580890965
Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Milano in data 20/01/2012 al numero 35
Direttore Responsabile : Lorenzo V. E. Bellini