24 Ore di Le Mans – Alpine: terzo e ottavo posto nella classe LMP2

Entrambe le Oreca-Gibson del team Signatech Alpine nella Top 10

di

Condividi su Facebook Pubblica su Twitter Condividi su Google+
24 Ore di Le Mans – Alpine: terzo e ottavo posto nella classe LMP2

Al via con due Oreca-Gibson LMP2, il team Signatech Alpine ha concluso la 24 Ore di Le Mans al terzo e ottavo posto di classe, al quarto e decimo posto nella classifica generale. Tra il caldo, i colpi di scena e incidenti di gara, hanno assistito in totale 258.500 spettatori. Tra gli spunti di maggior interesse vi è stato il dominio delle vetture dotate del telaio Oreca, della prima posizione momentanea in gara di una LMP2 e del podio assoluto che ha visto la presenza di un team di tale classe.

Il primo incidente, verificatosi nella giornata di sabato dopo soli 20 minuti di gara, ha visto coinvolta la Oreca #36 di Gustavo Menezes, protagonista di un lungo in fondo al rettilineo di Mulsanne, finendo intrappolato nella ghiaia. Il pilota statunitense, per ripartire, ha dovuto attendere l’intervento dei commissari di pista.

L’inizio per la Oreca #35 è stato più placido con Nelson Panciatici, scattato dall’ottava piazza, ha subito trovato il settimo posto. In serata i primi problemi con la #36 di Romain Dumas che è stata costretta a fermarsi per la sostituzione della pompa dell’olio, danneggiata durante l’uscita di strada sulla ghiaia di Gustavo. Inoltre, alle 23 Matt Rao si è dovuto fermare per un problema tecnico.

A mezzanotte, la #36 era in ventesima posizione nella classifica della LMP2. Nel frattempo, l’equipaggio #35 è stato premiato di un quinto posto provvisorio per la sua costanza. Nello stesso giro dei leader di categoria, il trio di Panciatici, Ragues e Negrão era ancora in vetta! Nonostante incidenti, uscite di pista e rallentamenti, la notte è andata bene per il team Signatech Alpine. All’alba, la vettura #35 era salita in quarta posizione, mentre la #36 era occupava la dodicesima.

Proseguita per tutta la mattinata, la sfida vedeva l’equipaggio #35 impegnato a superare entrambe le Oreca del team Rebellion Racing, in vantaggio nelle prima metà di gara. A due ore dal termine, la vettura #35 non era solo seconda nella categoria LMP2, ma era anche terza nella classifica generale! Inizialmente al quarto posto, a seguito della squalifica della Oreca #13 perchè fuori omologazione, la #35 è salita al terzo posto di classe e quarto nella classifica generale. La #36 da nona è passata ottava di classe, quindi decima assoluta.

Bernard Ollivier, Amministratore Delegato di Alpine: “Non dimenticheremo questa gara rapidamente, questo è certo. Nell’arco di 24 ore abbiamo sperimentato ogni possibile emozione. Nonostante le difficoltà, il Team si è unito per difendere i valori di Alpine, come lo spirito di combattimento. Fino alla fine non abbiamo mai abbassato la guardia, come ha dimostrato la posizione ottenuta da Romain Dumas nei giri finali. Meccanici, ingegneri e piloti hanno fatto tutti un lavoro straordinario. Alla fine della giornata, il risultato finale è stato inferiore a quello che volevamo ottenere, ma lo sport è una continua lezione di umiltà e determinazione e saremo ancora più determinati nelle prossime gare”.

Philippe Sinault, Capo Squadra Signatech Alpine Matmut: “Abbiamo vissuto un momento quasi surreale quando abbiamo visto la nostra Alpine A470 in seconda posizione. Sfortunatamente, il sogno non è durato fino alla fine e sono ovviamente triste per il risultato finale. Ma non ho rimpianti su come abbiamo gestito la gara. Abbiamo capito subito di non essere i più veloci. Perciò abbiamo dovuto trovare soluzioni per rimanere in gara tra i primi. Risparmiando carburante e prendendoci cura delle gomme, siamo riusciti a cambiare la nostra strategia a dieci giri invece che a nove. Devo congratularmi con gli ingegneri che hanno affrontato questa nuova strategia, oltre che con i meccanici che sono stati assolutamente brillanti durante gli stop non previsti e le riparazioni. Sono principalmente deluso dal fatto che il risultato non riflette abbastanza l’impegno e le prestazioni della squadra”.

20th giugno, 2017

Condividi su Facebook Pubblica su Twitter Condividi su Google+

Ultime Foto
Facebook
Motorionline.com on Facebook
Copyright © Motorionline S.r.l. - Dati societari - P.Iva 07580890965
Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Milano in data 20/01/2012 al numero 35
Direttore Responsabile : Lorenzo V. E. Bellini