Indy 500: Alonso debutta oggi sul catino più famoso del mondo

di

Condividi su Facebook Pubblica su Twitter Condividi su Google+
Indy 500: Alonso debutta oggi sul catino più famoso del mondo

E venne il turno di Fernando Alonso. Il due volte campione del mondo di Formula 1 sta percorrendo proprio in questi istanti di mercoledì 3 maggio i suoi primi chilometri sull’Indianapolis Motor Speedway al volante della Dallara-Honda #29 del team Andretti Autosport.

Ma cediamo la parola a Mark Miles, CEO dell’Indicar, che oggi a Milano ha incontrato un gruppo di giornalisti per presentare la 101° edizione della Indy 500. “Il percorso di Fernando è iniziato in Alabama, dove per la prima volta ha assistito ad una corsa Indycar al Barber Motorsport Park. Dopodichè si è spostato ad Indianapolis, nella sede dell’Andretti Autosport per fare il sedile della sua vettura e conoscere la crew di meccanici che lo accompagnerà in questo mese di preparazione. Quindi è volato a Sochi, dove ha tentato di prendere parte al GP di Russia senza riuscirci a causa di un guasto alla power unit Honda durante il giro di formazione. Oggi sta disputando il “Rookie Orientation Test” che consiste nel compiere una serie di giri a velocità sempre maggiore per permettere ai piloti debuttanti di prendere confidenza con il tracciato. Al termine di questa prima prova tornerà in Europa un’ultima volta per disputare il GP di Spagna e poi dedicarsi completamente alla preparazione della 500 Miglia”.

Miles ha poi voluto elogiare l’approccio dell’asturiano a questa corsa: “Ho avuto modo di trascorrere molto tempo con lui in Alabama e mi ha dato l’impressione di essere molto rilassato. Vuole godersi fino in fondo la preparazione e la corsa, ma allo stesso tempo è concentratissimo. Ha un’attenzione ai dettagli maniacale, si rende conto di ciò che non sa e che deve acquisire per arrivare pronto in griglia di partenza”.

Ad aiutare Fernando saranno sicuramente gli undici giorni di test e prove libere che precedono la manifestazione, una vera e propria manna dal cielo che rende possibile testare in tutte le condizioni possibili e soprattutto sognare in grande. Certo non sarà facile disputare una corsa di oltre 3 ore ad una media di più di 200 miglia orarie circondato da altre 32 vetture con un livello prestazione molto simile.

3rd maggio, 2017

Tag:, , , , , ,

Condividi su Facebook Pubblica su Twitter Condividi su Google+

Ultime Foto
Facebook
Motorionline.com on Facebook
Copyright © Motorionline S.r.l. - Dati societari - P.Iva 07580890965
Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Milano in data 20/01/2012 al numero 35
Direttore Responsabile : Lorenzo V. E. Bellini