WRC – Tour de Corse: una nuova sfida sull’asfalto per Hayden Paddon

di

Condividi su Facebook Pubblica su Twitter Condividi su Google+
WRC – Tour de Corse: una nuova sfida sull’asfalto per Hayden Paddon

Dopo un mese di stop, nel weekend tornerà il Mondiale Rally con la decima tappa targata Tour de Corse (dal 29 settembre al 2 ottobre), giunto alla sua 59^ edizione. La prova in Corsica sarà caratterizzata da una superficie asfaltata, esaltando le varie abilità dei piloti, come quelle di Dani Sordo, particolarmente competitivo su tale tipologia di terreno.

Chi invece è alle prese con i miglioramenti su tale superficie è Hayden Paddon. Il pilota neozelandese di casa Hyundai, abile sugli sterrati, avrà la possibilità di proseguire la sua esperienza sull’asfalto, affinando la sua tecnica di guida. Vincitore del Rally di Argentina lo scorso aprile, alla fine di agosto ha condotto i test (su asfalto) con la nuova New Generation i20 WRC Plus 2017, assieme a Sordo.

“Ovviamente vogliamo essere più competitivi rispetto alla Germania e penso che in Corsica sarà possibile, l’obiettivo è rivolto al continuo miglioramento sulle tappe che presentano superfici asfaltate.” – ha spiegato il pilota neozelandese a wrc.com – “La pausa di un mese, ci ha permesso di analizzare ciò che è avvenuto nella tappa tedesca, e mi ha permesso di ricaricare le batterie, soprattutto per il prossimo mese in cui sono previste tre prove. Inoltre ho disputato alcune sessioni di test con la squadra.”

Paddon, assieme al co-pilota John Kennard, sarà alla guida della New Generation i20 WRC del Team Mobis, mentre Thierry Neuville e Dani Sordo, entrambi a podio al Rally di Germania, saranno al via con il team ufficiale.

27th settembre, 2016

Tag:, , , , , , ,

Condividi su Facebook Pubblica su Twitter Condividi su Google+

Ultime Foto
Facebook
Motorionline.com on Facebook
Copyright © Motorionline S.r.l. - Dati societari - P.Iva 07580890965
Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Milano in data 20/01/2012 al numero 35
Direttore Responsabile : Lorenzo V. E. Bellini