WTCC – Mosca: weekend da sogno per la Lada davanti al proprio pubblico!

di

Condividi su Facebook Pubblica su Twitter Condividi su Google+
WTCC – Mosca: weekend da sogno per la Lada davanti al proprio pubblico!

Alla vigilia dell’appuntamento Russo del Mondiale Turismo, è giunta al termine la telenovela sull’indagine sul fondo irregolare della Honda. La FIA, dopo l’appello della casa giapponese, ha decretato la squalifica delle quattro Honda Civic TC1 dal round del Marocco, ma non da quello di Budapest. Proprio in Nord Africa, le tre vetture della JAS avevano colto una sensazionale tripletta nella Main Race. La vittoria passa così nelle mani di Jose Maria Lopez, mentre completano il podio Yvan Muller e Gabriele Tarquini.

A Mosca nel frattempo cominciava il weekend perfetto della Lada. Nick Catsburg, Gabriele Tarquini e Alain Valente firmavano un 1-2-3 fantastico in qualifica con il pilota olandese scatenato che metteva 1″4 e 2″5 tra se e i compagni di squadra. Grandissimo quarto posto per James Thompson alla seconda apparizione con la Chevrolet Cruze del team Munnich. Quinto Norbert Michelisz mentre Lopez e Muller erano costretti ad accontentarsi del sesto e ottavo posto divisi da Tom Coronel. Nona posizione per Mehdi Bennani, mentre Tiago Monteiro grazie al decimo posto si assicurava la pole per l’Opening Race. La Lada completava la giornata perfetta con il primato nel MAC3, toltogli però dopo pochi minuti per la falsa partenza di Gabriele Tarquini. A vincere nella crono a squadre era così la Honda davanti ad un terzetto Citroen in grande difficoltà.

Il rammarico però è durato poco in casa Lada perché nell’Opening Race è arrivata una travolgente doppietta firmata da Gabriele Tarquini e Nicky Catsburg, mentre Hugo Valente si è dovuto accontentare del quarto posto. Una bella rivincita per Tarquini, cacciato in malo modo dalla Honda al termine della passata stagione, ma autore di un capolavoro sotto la pioggia. Partito nono il pilota italiano ha cominciato una poderosa rimonta culminata nel sorpasso ad un Yvan Muller in fuga. Alle sue spalle Catsburg ha tentato di seguire Gabriele ma si è fermato a soli 4″ dal compagno di squadra. Ottima rimonta anche per Valente, incapace però di seguire i compagni di colori nel traffico e di raggiungere nel finale Muller, ottimo terzo. Quinto posto per Lopez apparso in difficoltà sulla superficie scivolosa del tracciato russo non solo nei confronti delle Lada, ma anche rispetto ai compagni di marca Muller e Bennani, nono al traguardo ma autore di una buona parte iniziale di corsa. Solo sesto il poleman Tiago Monteiro, piuttosto lento durante tutta la gara. Il pilota portoghese ha chiuso con soli quattro decimi di margine sul compagno Rob Huff, scattato dieci posizioni più indietro in griglia di partenza. James Thompson, ottavo, ha trionfato nel trofeo indipendenti, mentre Michelisz ha chiuso la top ten nonostante un drive through.

Nella Main Race che ha chiuso il weekend al Moscow Raceway è arrivata un’altra perentoria doppietta Lada. Nicky Catsburg ha sfruttato al meglio la pole e, nonostante il degrado delle gomme rain nei giri finali abbia fatto riavvicinare pericolosamente Tarquini, ha colto la prima vittoria nel WTCC ad un anno esatto dal suo debutto nella categoria. Un peccato per il pilota abruzzese che è andato molto vicino alla doppietta personale ma che esce sicuramente galvanizzato dal fine settimana. E’ mancato all’appello Hugo Valente. Il terzo pilota Lada dopo le qualifiche positive e una buona gara 1 è naufragato in settima posizione con una corsa non convincente. Il podio è stato così ereditato da Norbert Michelisz, ottimo terzo davanti ai compagni di squadra Huff e Monteiro, autori di due ottime rimonte. Altra gara degna di nota per James Thompson, sesto e nuovamente primo tra i piloti indipendenti. Fine settimana da incubo per la Citroen. Jose Maria Lopez ha chiuso la Main Race in ottava piazza, Mehdi Bennani in decima e Yvan Muller addirittura in undicesima, dovendosi piegare nel finale a Ferenc Ficza, ottimo nono con la Honda Civic TC1 della Zengo Motorsport.

Lopez mantiene comunque saldamente la leadership in campionato con 223 lunghezze, ma alle sue spalle infuria la lotta per il secondo posto con sette piloti racchiusi in 15 punti. Nicky Catsburg ha infatti raggiunto Mehdi Bennani a quota 118, Tiago Monteiro insegue a 112 davanti a Muller (109), Michelisz (105), Tarquini (104) e Huff (103).

 

 

 

 

 

 

13th giugno, 2016

Tag:, , , , , , , , , , ,

Condividi su Facebook Pubblica su Twitter Condividi su Google+

Lascia un commento





Ultime Foto
Facebook
Motorionline.com on Facebook
Copyright © Motorionline S.r.l. - Dati societari - P.Iva 07580890965
Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Milano in data 20/01/2012 al numero 35
Direttore Responsabile : Lorenzo V. E. Bellini