Carrera Cup Italia – Al Mugello Agostini conquista il titolo

Al francese Ledogar Gara 2

di

Condividi su Facebook Pubblica su Twitter Condividi su Google+
Carrera Cup Italia – Al Mugello Agostini conquista il titolo

Côme Ledogar (Tsunami RT) si è aggiudicato Gara 2 del Mugello nel gran finale della Carrera Cup Italia, mentre Riccardo Agostini (Antonelli Motorsport – Centro Porsche Padova) ha conquistato il titolo assoluto con un sofferto quarto posto.

Il veneto è riuscito a conservare un punto di vantaggio sul transalpino quando ne aveva undici di margine prima del via.

Le classifiche sono tuttavia state messe sub judice per l’appello che proprio il team bolognese ha presentato al TNA avverso alla decisione del collegio dei commissari sportivi che avevano penalizzato Agostini in Gara 1 di 2”, retrocedendolo dalla prima alla quarta posizione dopo un contatto proprio con il rivale per il titolo. I due sfidanti lottavano per il primato quando al tredicesimo giro Ledogar ha tentato un attacco all’esterno della San Donato, mentre Agostini all’interno difendeva la posizione in staccata.

Dietro ai duellanti si sono viste cose splendide. Mattia Drudi (Dinamic Motorsport – Centro Porsche Bologna) ha colto in Gara 2 un eccellente secondo posto dopo una corsa combattuta con Giraudi, ma era stata ancora più entusiasmante la seconda piazza ereditata il sabato dopo una qualifica non particolarmente brillante finita in settima posizione. Kevin Giovesi (Ghinzani Arco Motorsport – Centri Porsche di Roma) al debutto in Carrera Cup Italia ha fatto vedere subito di che pasta è fatto: il 19enne ex formulista di Rho è subito salito sul podio domenica. Chi ha da rammaricare è Enrico Fulgenzi che non è potuto salire sul gradino più alto del podio dopo Gara 1: lo jesino, secondo in pista dietro ad Agostini, aveva ereditato il primo successo stagionale ma il risultato per il momento resta “congelato” in attesa del responso dei giudici, mentre torna a casa soddisfatto è Andrea Russo (Antonelli Motorsport – Centro Porsche Padova) che ha conquistato il primo punto alla seconda uscita nel monomarca tricolore.

In Michelin Cup ha chiuso alla grande Alex De Giacomi (Dinamic Motorsport – Centro Porsche Modena) che ha centrato una perentoria doppietta nella classe riservata ai gentleman driver. Il bresciano si è tolto la soddisfazione di mettersi alle spalle Alberto De Amicis (Ebimotors – Centro Porsche Verona) che già a Misano Adriatico si era aggiudicato matematicamente il titolo per la seconda volta. Sul podio toscano è salito per due volte anche Marco Cassarà (Ghinzani Arco Motorsport – Centri Porsche di Roma) che ha onorevolmente difeso il terzo posto finale da Pietro Negra (Ebimotors – Centro Porsche Como). Il romano è riuscito a tenere a distanza l’emiliano che in Gara 1 è finito contro il muro per un’entrata dura di Valentino Fornaroli (Antonelli Motorsport – Centro Porsche Padova) nella quale ha danneggiato il piantone e la scatola dello sterzo.

La Classifica di Gara 2: 1. Côme Ledogar (Tsunami RT) 16 giri in 30’17”768 alla media di 166,199 km/h; 2. Mattia Drudi (Dinamic Motorsport – Centro Porsche Bologna) a 9”711; 3. Kevin Giovesi (Ghinzani Arco Motorsport – Centri Porsche di Roma) a 16”802; 4. Riccardo Agostini (Antonelli Motorsport – Centro Porsche Padova) a 21”382; 5. Gian Luca Giraudi (Antonelli Motorsport – Centro Porsche Torino) a 21”904; 6. Alex De Giacomi (Dinamic Motorsport – Centro Porsche Modena) a 22”220; 7. Alberto De Amicis (Ebimotors – Centro Porsche Verona) a 22”378; 8. Andrea Russo (Antonelli Motorsport – Centro Porsche Padova) a 22”838; 9. Enrico Fulgenzi (Heaven Motorsport – Centro Porsche Latina) a 26”687; 10. Da Sheng Zhang (LEM Racing – Centri Porsche di Milano) a 36”151; 11. Takashi Kasai (Antonelli Motorsport – Centro Porsche Padova) a 38”899; 12. Stefano Colombo (LEM Racing – Centri Porsche di Milano) a 39”033; 13. Marco Cassarà (Ghinzani Arco Motorsport – Centri Porsche di Roma) a 45”848; 14. Valentino Fornaroli (Antonelli Motorsport – Centro Porsche Padova) a 45”956; 15. Niccolò Mercatali (Dinamic Motorsport – Centro Porsche Mantova) a 46”485; 16. Pietro Negra (Ebimotors – Centro Porsche Como) a 46”795; 17. Hans Peter Koller (TAM Racing) a 54”101; 18. Oliver Freymuth (AFK Motorsport) a 1’21”002; 19. Oleksandr Gaidai (Tsunami RT) a 1 giro; 20. Walter Ben (LEM Racing) a 1 giro; 21. Aku Pellinen (LEM Racing – Centri Porsche di Milano) a 1 giro.

Giro più veloce: il 2. di Ledogar in 1’52”454 alla media di 167,908 km/h

La classifica di Gara 1 sub judice: 1. Enrico Fulgenzi (Heaven Motorsport – Centro Porsche Latina) 16 giri in 30’27”792 alla media di 165,287 km/h; 2. Mattia Drudi (Dinamic Motorsport – Centro Porsche Bologna) a 0”641; 3. Côme Ledogar (Tsunami RT) a 0”789; 4. Riccardo Agostini (Antonelli Motorsport – Centro Porsche Padova) a 1”477; 5. Stefano Colombo (LEM Racing – Centri Porsche di Milano) a 2”436; 6. Gian Luca Giraudi (Antonelli Motorsport – Centro Porsche Torino) a 5”801; 7. Kevin Giovesi (Ghinzani Arco Motorsport – Centri Porsche di Roma) a 9”851; 8. Oleksandr Gaidai (Tsunami RT) a 14”000; 9. Alex De Giacomi (Dinamic Motorsport – Centro Porsche Modena) a 14”643; 10. Aku Pellinen (LEM Racing – Centri Porsche di Milano) a 17”484; 11. Andrea Russo (Antonelli Motorsport – Centro Porsche Padova) a 17”641; 12. Alberto De Amicis (Ebimotors – Centro Porsche Verona) a 22”886; 13. Da Sheng Zhang (LEM Racing – Centri Porsche di Milano) a 24”623; 14. Takashi Kasai (Antonelli Motorsport – Centro Porsche Padova) a 25”113; 15. Marco Cassarà (Ghinzani Arco Motorsport – Centri Porsche di Roma) a 38”088; 16. Niccolò Mercatali (Dinamic Motorsport – Centro Porsche Mantova) a 38”345; 17. Hans Peter Koller (TAM Racing) a 49”470; 18. Valentino Fornaroli (Antonelli Motorsport – Centro Porsche Padova) a 1’27”178; 19. Oliver Freymuth (AFK Motorsport) a 1’27”301; 20. Walter Ben (LEM Racing) a 1 giro.

Giro più veloce: il 2. di Fulgenzi in 1’52345 alla media di 168,071 km/h.

Le classifiche finali sub judice

Assoluta: 1. Agostini punti 183; 2. Ledogar punti 182; 3. Drudi 145; 4. Giraudi 99; 5. Colombo 92; 6. Fulgenzi 69; 7. Pellinen 55; 8. De Amicis 54; 9. Fontana 51; 10. Gaidai 49; 11. Zhang 41; 12. De Giacomi 34; 13. Kasai 25; 14. Cassarà 24; 15. Negra 23; 16. Koller 22; 17. Biagi 21; 18. Negroni 20; 19. Giovesi 12; 20. Bonacini 9; 21. Mercatali 4; 22. Gerhard e Russo 1.

Michelin Cup: 1. De Amicis punti 103; 2. De Giacomi 85; 3. Cassarà 60; 4. Negra 42; 5. Mercatali 41; 6. Negroni 23; 7. Fornaroli 11; 8. Proietti 7; 9. Walter Ben 6; 10. Freymuth 3.

Team:
1. Tsunami RT punti 160; 2. Antonelli Motorsport – Centro Porsche Padova 155; 3. Dinamic Motorsport – Centri Porsche Bologna, Mantova e Modena 125; 4. LEM Racing – Centri Porsche di Milano 88; 5. Antonelli Motorsport – Centro Porsche Torino 79; 6. Heaven Motorsport – Centro Porsche Latina 48; 7. Ghinzani Arco Motorsport – Centri Porsche di Roma 47; 8. Ebimotors – Centri Porsche Como e Verona 37; 9. TAM-Racing 2.

Le statistiche
Vittorie: Agostini 5, Ledogar 3, Colombo 2, Giraudi, Drudi e Fulgenzi 1
Pole Position: Ledogar e Agostini 3, Colombo 1
Giri più veloci: Agostini e Ledogar 4, Colombo 3, Drudi e Fulgenzi 1.

19th ottobre, 2015

Tag:, ,

Condividi su Facebook Pubblica su Twitter Condividi su Google+

Lascia un commento





Video - Iscriviti al Canale
Ultime Foto
Facebook
Motorionline.com on Facebook
Copyright © Motorionline S.r.l. - Dati societari - P.Iva 07580890965
Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Milano in data 20/01/2012 al numero 35
Direttore Responsabile : Lorenzo V. E. Bellini