WRC – Citroën scalda i motori per il Montecarlo

Grande attesa per il ritorno di Loeb

di

Condividi su Facebook Pubblica su Twitter Condividi su Google+
WRC – Citroën scalda i motori per il Montecarlo

Il Rally di Montecarlo apre la stagione 2015 del WRC.

Manche mitica, è da sempre un appuntamento a sé stante. Con le DS negli anni 1950 e 1960, poi con le Xsara ed infine con C4 e DS 3, in questi ultimi anni Citroën Racing è uno dei team più presenti nel palmarès.

Sébastien Loeb
e Daniel Elena vantano il record di vittorie, con sette successi tra il 2003 e il 2013! Terzo nel WTCC 2014, l’alsaziano farà il suo rientro dopo oltre un anno di assenza. Con lui i titolari Kris Meeke – Paul Nagle e Mads ØstbergJonas Andersson.

Sébastien Chardonnet
e Thibault de la Haye, vincitori del Citroën Top Driver e protagonisti del WRC2 dello scorso anno a bordo di una DS 3 R5, partiranno per questa prima prova a bordo di una DS 3 WRC privata.

Impegnato nel WRC2, il vincitore del FIA WRC Junior 2014 Stéphane Lefebvre, insieme a Stéphane Prévot, piloterà infine una DS 3 R5.

“Questa prova è attesa con impazienza da tutto il team. Vedremo i risultati di parecchi mesi di lavoro. Le auto sono state modificate con l’obiettivo di migliorare la performance. Cercheremo di restare con i primi anche se gli avversari non saranno stati fermi” – il commento di boss Yves Matton.

“Quando mi è stata fatta la proposta ho accettato subito. Alla fine si passa sulle strade francesi – le parole di Séb – Mi piace l’ambiente e la vicinanza con i nostri supporter, dunque sono felice di rivivere queste sensazioni! Con le quattro ruote motrici bisogna improvvisare e non è stato facile riprendere il ritmo nei test . Il mio obiettivo è comunque essere competitivo, ma bisogna considerare che è passato del tempo dell’ultima mia corsa”.

“Sono contento di ricominciare – ha detto l’irlandese – Nel 2014 ho imparato molto e mi sono reso conto dell’importanza di macinare chilometri. Qui ho sempre fatto bene, quindi sono fiducioso”.

“E’ una vera sfida questo round. Azzeccare gli pneumatici, e avere le note, il team e l’apripista giusto è essenziale” – il pensiero del norvegese.

“Al volante di una quattro ruote motrici tutto va più veloce – ha affermato l’iridato JWRC – Nella pausa ho iniziato ad adattare le mie note a questa cadenza. Diciamo che la fase finale del 2014 e
le due gare con la DS 3 R5 mi hanno permesso di prendere la mano. Per me non sarà un debutto nel Principato e anche se il percorso era diverso mi fa essere ottimista”.

20th gennaio, 2015

Tag:

Condividi su Facebook Pubblica su Twitter Condividi su Google+

Lascia un commento





Video - Iscriviti al Canale
Ultime Foto
Facebook
Motorionline.com on Facebook
Copyright © Motorionline S.r.l. - Dati societari - P.Iva 07580890965
Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Milano in data 20/01/2012 al numero 35
Direttore Responsabile : Lorenzo V. E. Bellini